• Dom. Ago 7th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

PER UNA ‘CENTO CITTA’ VERDE’: ordine del giorno del consigliere Mattarelli (Noi Che…)

DiGiuliano Monari

Gen 6, 2014

marco mattarelli2011-1-picGRUPPO CONSILIARE NOI CHE

ILL.MO SIG
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

ODG : CENTO CITTÀ VERDE

PREMESSO CHE
La città di CENTO ha subito negli ultimi 20 anni una cementificazione eccessiva . I piani regolatori del passato dichiaravano come obiettivo 45 Mila abitanti. Le conseguenze di queste pianificazioni sbagliate sono l’eccesso di costruito e il consumo di aeree agricole e verdi. A ciò è’ seguito un appesantimento della viabilità dovuto alla eccessiva concentrazione del costruito sulla città e sulla sua immediata periferia, di fatto oggi la città di CENTO non ha più aree verdi vivibili, ampie e disponibili a tutti.
DATO CHE
Le più belle e importanti città d’Europa hanno grandi parchi in centro (Solo per ricordarne alcuni hyde park e green park a Londra, i champ de Mars di Parigi, il tiergarten a Berlino) e ciò contribuisce a migliorare la qualità della vita delle città stesse e renderle più appetibili anche ai visitatori e a chi decide di stabilirvi il luogo dei propri interessi o di residenza.
CONSIDERATO CHE
L’investimento in ampie aree verdi ed in genere nel verde pubblico e’ oggetto di finanziamenti anche della UE, senza considerare l’impatto positivo sulla qualità dell’aria e sul miglioramento dell’aspetto esteriore della città che le aree verdi ed i parchi e giardini in genere comportano.  Inoltre in tutta europa l’attenzione al verde , anche in centro, e’ sempre maggiore e la propensione sembra generalizzata.
La crisi sistemica che ci ha travolto dall’ormai lontano 2007 ci obbliga tutti ad uno stile di vita più morigerato e perciò spesso a restare in città anche nei weekend.
Ecco quindi che la presenza di nuove e importanti aree verdi in centro città contribuirebbe al miglioramento della qualità della vita in generale e favorirebbe la  scelta di restare in città anche nei weekend, avendo a disposizione dei parchi alberati e ben tenuti, innescando anche un circolo virtuoso economico sulla città stessa.
QUINDI,
Vista la presenza di vaste aree in centro, ora occupate da relitti immobiliari in particolare nelle zone ex SIMBIANCA , ex pesci, ex cinema e di aree in zona nord, presso il centro commerciale bennet e nella zona sud presso il centro commerciale coop , si impegna il consiglio comunale a seguire il programma di sviluppo denominato “cento città verde” che prevede:
A) un parco di ampie dimensioni con piante di alto fusto nella zona ex SIMBIANCA
B) un parco di ampie dimensioni con piante di altro fusto nella zona ex pesci
C) un giardino di arredo urbano con piante adeguate in centro città, nella zona ex cinema
D) un parco di ampie dimensioni a nord della città nella zona centro commerciale bennet
E) un giardino di ampie dimensioni a sud della della città nella zona coop
Da attuarsi entro fine della presente legislatura, ovvero entro il maggio 2016, al fine di rendere la nostra città più abitabile e bella. Al riguardo si impegna altresì il consiglio comunale a istituire una commissione consiliare apposita per individuare i mezzi finanziari necessari, anche usufruendo di programmi europei, per realizzare il progetto del presente ODG.

Lascia un commento