• Mar. Giu 18th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

PIEVE DI CENTO: Federica Orsi attuale segretario dell’Unione PD di Pieve di Cento (Reno-Galliera) si candida a Sindaco nella lista del PD

DiGiuliano Monari

Mag 10, 2024

“Con un pizzico di emozione, annuncio la mia candidatura a Sindaca di Pieve di Cento nelle prossime elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno.” Con queste parole Federica Orsi annuncia di candidarsi alla carica di primo cittadino di Pieve di Cento in aperta contrapposizione all’attuale sindaco Luca Borsari.

“Questa decisione nasce dalla convinzione profonda che il nostro paese meriti un cambio di passo, portato avanti da energie e facce nuove. Negli ultimi mesi, insieme a un gruppo di giovani pieni di entusiasmo e desiderosi di contribuire attivamente al futuro della nostra comunità, abbiamo cercato di trovare elementi di convergenza politica con la lista “Democratici per Pieve” guidata dal candidato Sindaco Luca Borsari. Abbiamo lavorato incessantemente per raggiungere un equilibrio che tenesse conto anche delle nostre richieste programmatiche e comunicative. Noi pensiamo che così debba agire un Sindaco che ha a cuore la sua comunità: tenere insieme i pezzi, non dividere. Purtroppo, nonostante un accordo raggiunto a gennaio, basato su garanzie di un cambio di passo rispetto ad alcuni temi che ci stanno a cuore, negli ultimi giorni ci è stato comunicato che questo non sarebbe più stato rispettato, che il Sindaco Borsari avrebbe proseguito senza cambiare nulla e senza dare le risposte che chiedevamo, anche in termini di trasparenza amministrativa. Di fronte a questa situazione, abbiamo scelto di non stare in silenzio, ma di portare avanti le nostre proposte e i nostri progetti attraverso una lista del Partito Democratico. Nei prossimi giorni avremo l’opportunità di porre all’attenzione di tutti le questioni che più ci stanno a cuore e di presentare il nostro programma dettagliato. Vogliamo essere la voce di tutte le istanze dei cittadini, perché crediamo in una politica partecipativa e inclusiva. Chiedo il vostro sostegno in questa avventura, perché solo insieme possiamo costruire la Pieve di Cento che abbiamo in testa! Ringrazio tutte le persone che già mi stanno supportando in questo cammino. Siamo pieni di entusiasmo, pronti a metterci al servizio della comunità, e determinati a fare del nostro meglio per il bene di tutti.”