• Sab. Giu 22nd, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Roberto Vicenzi porta l’Accademia Italiana della Cucina nella scuola a Cento, nell’ISTITUTO
COMPRENSIVO «IL GUERCINO»

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Feb 20, 2024
Foto e video dal cielo per immagini uniche e ad altezza ‘zero’ con droni cinewoop per filmati pieni di adrenalina …

La Delegazione di Cento dell’Accademia Italiana della Cucina desidera trasferire agli alunni delle scuole primarie e
secondarie, con la collaborazione dell’ISTITUTO COMPRENSIVO «IL GUERCINO», tradizioni della cucina italiana: come
fare la pasta fresca all’uovo
L’Accademia Italiana della Cucina è un’associazione culturale il cui scopo è quello di “salvaguardare, insieme alle tradizioni
della cucina italiana, la cultura della civiltà della tavola, espressione viva e attiva dell’intero Paese”, come affermò Orio
Vergani, fondatore dell’Accademia nel 1953. Scopo principale dell’Accademia Italiana della Cucina è tutelare le tradizioni
della cucina italiana, di cui promuove e favorisce il miglioramento in Italia e all’estero.
La cucina è una delle espressioni più profonde della cultura dell’Italia ed è il frutto della storia e della vita dei suoi abitanti,
diversa da regione a regione, da città a città, da villaggio a villaggio. La cucina racconta chi siamo, riscopre le nostre radici,
si evolve con noi, ci rappresenta al di là dei confini. È frutto della tradizione e dell’innovazione e, per questo, da
salvaguardare e da tramandare.
Tutti noi ci rendiamo conte della velocità del cambiamento nella nostra vita; le nostre abitudini e comportamenti non
sono quello che facevano i nostri genitori e sono ancora più diversi da come vivevano i nostri nonni.
Le persone nate dopo il 2000 (generazione Z) o quelle nata dopo il 2010 (generazione Alpha), forse non hanno mai visto i
loro genitori fare la pasta fresca in casa. “Ritengo sia davvero importante”, afferma Roberto Vicenzi, Delegato della
delegazione di Cento dell’Accademia Italiana della Cucina, “insegnare nelle scuole l’esperienza di fare la pasta fresca
all’uovo come eccellenza di una tradizione della nostra cucina, ma anche come esempio di una futura opportunità di
lavoro”.
Abbiamo pianificato un primo corso di pasta fresca all’uovo che ha l’obiettivo di mostrare i segreti pratici per realizzare
un’ottima pasta fresca. Questo corso è riservato a 6 copie composte da un genitore e un figlio/a, che frequenta l’Istituto
Comprensivo “Il Guercino”, scuola primaria o secondaria. Sono previste due lezioni che saranno svolte sabato 13/aprile e
sabato 20/aprile, dalle ore 10 alle ore 12 presso la sede centrale dell’ISTITUTO COMPRENSIVO «IL GUERCINO» a Cento, in
Via Alighieri, 6, con un piccolo contributo spese per la partecipazione al corso da parte del genitore.
A questo corso si sono iscritte subito più di 40 copie di un genitore e un figlio/a, prima della conclusione del tempo dato
per le iscrizioni, e ora cercheremo altri fondi per realizzare altri corsi come quello che abbiamo pianificato nel mese di
aprile.
Abbiamo pianificato un secondo corso introduttivo di pasta fresca all’uovo riservato a tutte le classi di prime della scuola
secondaria dell’ISTITUTO COMPRENSIVO «IL GUERCINO» a Cento, in Via Alighieri, 6, durante l’orario scolastico, il 22 e 23
aprile, della durata di 1 ora e 30 minuti, a gruppi di massimo 6 ragazzi, per seguirli da vicino in questa esperienza pratica

“Siamo entusiasti per l’idea e la realizzazione di questi corsi dedicati alla parta fresca all’uovo” – ha commentato Anna
Tassinari, Dirigente dell’ISTITUTO COMPRENSIVO «IL GUERCINO», – “perché queste esperienze pratiche sulla tradizione
della pasta fresca sono state apprezzare dai genitori e dagli studenti e perché possiamo trasferire una cultura sulla cucina
del nostro territorio alle nuove generazioni.”
Come Accademia ringraziamo Anna Tassinari, dirigente dell’ISTITUTO COMPRENSIVO «IL GUERCINO», per la sua
disponibilità nell’avere condiviso con noi questa idea formativa pratica sul fare la pasta fresca e per avere messo a
disposizione gli ambienti adeguati, all’interno della scuola, per realizzare questi corsi di pasta fresca.
Ringrazio l’azienda Molini Pivetti Spa, ed in particolare Gianluca Pivetti, per la donazione della farina per realizzare tutti i
corsi che abbiamo pianificato.
Ringrazio il docente di questi corsi, Massimo Ceresi, per la sua disponibilità e flessibilità nel seguire le esigenze dei ragazzi,
che rilascerà un attestato di partecipazione ad ogni partecipante.
Come Delegato della Delegazione di Cento, dell’Accademia Italiana della Cucina, ringrazio tutta la delegazione di Cento e
i relativi Accademici, che hanno deciso di sostenere questo progetto formativo sostenendo tutte le altre spese per
completare con successo questo progetto