• Sab. Mag 21st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

VOLLEY SERIE CFB: SITUAZIONE CRITICA PER L’EVOLUTION CENTO

DiGiuliano Monari

Dic 10, 2013

volley ottobre 2013Di Giuliano Lodi 

La squadra di Pallavolo di Cento ha completato la sua serie negativa raggiungendo il fondo della classifica. Le motivazioni sono tante ma una vale su tutte le altre e lo si può riscontrare benissimo in questa gara dove erano di fronte le due ultime della classe, Evolution Cento ed Agriflor Imola. Agli ordini di Parenti erano presenti Gualdi, Ferraresi, Gallerani, Di Stefano N., Puggioli, Bergamini, Balboni (L), Brilli, Nicotera. Nella formazione imolese di Zavalloni c’erano Cavina, Devetag, Leone, Fabbri, Okrachkova, Vaccari, Marciano(L1) Beghelli, Diversi, Montanari, Lanzoni, Faino, Tozzi (L2). Solo 9 atlete per il Cento e addirittura 13 per le padrone di casa. Ma nella squadra dell’Evolution mancavano sei titolari !!  E l’Agriflor altro non ha potuto fare che ringraziare Cento per averla messa in condizione di vincere la sua prima partita in questo campionato superando le giallo nere e portandosi a quota quattro. Partita dunque a senso unico e senza storia, come ha dichiarato il tecnico centese, per le giallo nere che solo nel corso del secondo set, grazie ad un buon parziale con al servizio Gallerani, new entry con la Puggioli la scorsa partita, è riuscita ad esprimersi positivamente. Per le centesi, reduci da una partita con la Coop Legno dove hanno dimostrato di  aver perso la fiducia nei propri mezzi (due set di cui uno condotto dall’inizio, persi a 22 e 23) quest’altra brutta figura non ci voleva. Senza dimenticare altre due gare sprecate al tiebreak. Occorre un’immediata reazione ed una presenza più costante delle titolari nelle gare alla portata della squadra per continuare a sperare in un recupero. Ed ora che non si è approfittato di due gare abbordabili, l’Evolution Cento è attesa da due avversarie in lotta per il vertice della classifica. Fortunatamente entrambe le gare sono in casa al Palasport il 13 Dicembre (il Villadoro) ed il 20 (il Nonantola) e si spera che con l’aiuto del pubblico amico il Cento possa riprendersi.

Lascia un commento