• Lun. Apr 22nd, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

📺 L’INTERVISTA: LIBERTÀ PER CENTO – fusione ex CRCento spa – CREDEM . L’archiviazione definitiva del fascicolo sulle azioni da parte della Procura in ottobre 2021 non ci convince

DiGiuliano Monari

Mar 2, 2023
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ANCHE-WEDDING-pubblicita.gif
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è AREA-CENTESE-300x160-px-CONTO-seguimigrande-2.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Banner_GIF-2.gif
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è logo-per-banner-2.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è aucello-3.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fantozzi-petroli-grande-2.jpg

LIBERTÀ PER CENTO – fusione ex CRCento spa – CREDEM . L’archiviazione definitiva del fascicolo 1578/19 sulle azioni da parte della procura in ottobre 2021 avvenuta a nostra insaputa non ci convince . NON CI FERMIAMO .

Preso atto in febbraio 2023 delle motivazioni della richiesta di archiviazione da parte della procura di Ferrara in merito al procedimento penale relativo alle azioni , scaturito dalla denuncia querela presentata in gennaio 2020 , riteniamo di NON FERMARCI . Le motivazioni che ci inducono a ripresentare un nuovo esposto sono le seguenti :

  1. Al 31.12.2020 la ex CRCento spa dichiarava in bilancio un patrimonio 169,631 MILIONI .

nel bilancio CREDEM al 31.12. 2021 ( reperibile sul sito della banca ) viene riportato un patrimonio di CRCento spa di 155,6 MILIONI : infatti Nel bilancio pubblicato a dicembre  2021 da CREDEM si dichiara un patrimonio di crcento spa di 155 milioni . Inoltre nello stessa relazione di bilancio si nota : …….pagg. 329/454 …..omissis : “ Alla data del 30 giugno 2021 il patrimonio della Cassa di Risparmio di Cento ammontava a circa 155,6 milioni di euro, di cui perdita di periodo (1° gennaio 2021- 30 giugno 2021) pari a circa 22,3 milioni di euro. I costi connessi all’acquisizione ammontano a 22,5 milioni di euro rilevati come spesa di esercizio …….” Quindi da dicembre 2020 a giugno 2021 i managerssssss della banca hanno realizzato una PERDITA DI 22,3 MILIONI – che si aggiunge alle perdite del 2018 e del 2019 per circa 20 milioni mentre nel 2020 hanno miracolosamente dichiarato un utile di 4 milioni .
In ogni caso nella peggiore delle ipotesi ( 155 come scritto in bilancio credem ) l’azione “ valeva “ patrimonialmente 10,3€ mentre CREDEM l’ha pagata 3,5 € . Ovvero 0,64 azioni CREDEM per ogni azione CRCento spa . L’azione CREDEM il giorno della fusione valeva 5,34€ . CREDEM registra una PLUSVALENZA di quasi 100 MILIONI derivante dalla differenza fra il patrimonio netto dichiarato da CRCento spa ed il corrispettivo pagato . appare di tutta evidenza che la valutazione delle azioni ex CRCento spa effettuata da CREDEM coincida con la denuncia da noi fatta in gennaio 2020 in merito alla vendita delle azioni agli azionisti da cui scaturì il succitato procedimento penale 1578/19 archiviato .

  1. La fondazione ha venduto 1.000.000 un milione di azioni ex CRCento spa a 7€ , per propri fini di bilancio e della controllata holding CRCento spa , indebitata con la ex CRCento spa per oltre 3,5 milioni di euro ( cfr bilancio holding ) ed ha imposto per le restanti 13.949.935 azioni la decurtazione a 3,5€ ( al momento dello scambio – ai prezzi di oggi equivarrebbe a 5€ ) ben lontano dal valore di 20€ pagato dalla maggioranza dei piccoli azionisti e dai 10,3 € da bilancio . INFLIGGENDO UNA PERDITA COLOSSALE A 10.000 SOCI .
  2. Con nota della CREDEM del 19 aprile 2022 l’ex direttore generale della ex cento spa IVAN DAMIANO e l’ex presidente GIUSEPPE PALLOTTA sono stati nominati presidente rispettivamente di CREDEM leasing e CREDEM factor , pratica questa insolita in una fusione per incorporazione come quella di CREDEM nei confronti di CRCento spa . Quindi non si spiega , a meno di accordi preliminari siglati fra i vertici di CREDEM , la FONDAZIONE CRCENTO ( controllante della CRCento spa ) e la CRCento spa in spregio alle migliaia di piccoli azionisti che da tale accordo hanno patito un danno di oltre l’80% sul prezzo medio delle azioni trattate a oltre 21 euro fino al 2015 . Soprattuto appare alquanto anomalo il comportamento della fondazione , rappresentata dal 2015 dai presidenti FANTOZZI e CAVICCHI in merito alla supina accettazione di un “ prezzo” altamente penalizzante delle azioni della CRCento spa.
  3. Tutto quanto qui riportato fu segnalato alla procura nel maggio del 2022 come esposto integrativo al procedimento 1578/19 che non sapevamo essere GIÀ ARCHIVIATO .

Pertanto , riteniamo di sottoporre nuovamente la questione alla PROCURA DELLA REPUBBLICA affinché voglia verificare l’esistenza di accordi particolari fra CREDEM , FONDAZIONE , vertici CRCento spa , tesi a danneggiare i piccoli azionisti e a procurare ad altri, fra i quali i già citati DAMIANO e PALLOTTA benefici personali di varia natura .
MARCO MATTARELLI PRESIDENTE LIBERTÀ PER CENTO PRESIDENTE EX ASSOCIAZIONE PICCOLI AZIONISTI CRCENTO SPA