• Sab. Dic 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Carnevale di Pieve di Cento: una manifestazione all’insegna del divertimento Il VIDEO di Mariarita Atti

DiMariarita Atti

Feb 13, 2017

di Mariarita Atti

Anche a Pieve di Cento, nella giornata del 12 febbraio è stato inaugurato ufficialmente il Carnevale edizione 2017, perché il maltempo ha fatto slittare la prima sfilata prevista per domenica 5 febbraio.

Le date delle prossime manifestazioni saranno quindi il 16 febbraio ed il 5 marzo, a partire dalle ore 14,30.

Dodici le società carnevalesche di Pieve di Cento che hanno attraversato il centro storico, insieme a 4 rombanti “small vagon”, in una domenica di festa che ha regalato ai tanti partecipanti, oltre alla tradizionale sfilata dei carri con ricchi gettiti, intrattenimenti di ballo e musica coordinati da Alex & Co, i bravissimi conduttori di Radio Diabolico.

La prima giornata ha visto inoltre sfilare le percussioni e le danze de la “Escola de samba Vamolà”di Bologna, con colorati musicanti e ballerine “piumate”. Sul palcoscenico i Sindaci di Pieve di Cento e Castello d’Argile.

Nella seconda giornata di carnevale è previsto lo spettacolo dei Miwa, la cartoon cover band n° 1 in Italia e domenica 5 ci sarà la sfilata di chiusura con la premiazione del carro più bello votato dalle scuole e da una giuria “tecnica”, secondo i criteri di originalità del tema scelto e dei  movimenti meccanici.

Tutte le domeniche saranno presenti i giocolieri de Il Biciclén, il Truccabimbi a cura di “Punto e Virgola” e mascotte a sorpresa con i personaggi preferiti dai bambini.

Un carnevale all’insegna del divertimento per tutti, dai grandi, ai giovani ed ai bambini, i veri protagonisti della manifestazione, coinvolti nella realizzazione di alcune maschere, oltre ad iniziative volte ad intrattenerli e divertirli.

Interprete della manifestazione è Barbaspein, la maschera pievese del povero gaudente un po’ filosofo e un po’ ubriacone, dalla barba incolta e con un debole per la buona tavola ed il buon vino, nonché storico membro della Sozietè dal Zàss, organizzatrice delle prime feste di carnevale intorno alla metà dell’Ottocento. Durante i primi carnevali, infatti, veniva trasportato su una portantina un mendicante dal nome Barbaspein, gran mangiatore, bevitore e personaggio molto simpatico. Nacque così la maschera del Carnevale di Pieve di Cento, reinterpretata a metà degli anni Ottanta dall’artista Pirro Cuniberti.

La manifestazione carnevalesca è ad offerta libera.

Le Società carnevalesche che partecipano al Carnevale di Pieve :

Avgnir – Cagnon : “Alla conquista del West…!!!”

I Bastacsia: “Minecraft… venite a giocare con noi…!!”

I Cavalbon :”Cavalburlon… alla corte del Re!”

I Miserabel: “Ma sa’ tiret… tira bèn quel’etèr”

Puc e Bon: “Halloween Party 2…!!!”

I Sumaren: “Made in Japan…!!!”

Tirabuson: “Skulason che inferno…!!!”

I Galli. “Non è un paese per giovani…!!”

Categoria Small Vagon:

Barcon: “All’arrem-Bacco…!!!”

Pink Lady: “Gira che ti rigira… alla corte del Re si arriva!!!”

I Zavai: “Happy Birthday! Dis ànn ed manicòmi!”

8° Nano: “Ciapa mò sti Pokemon..!!”