• Sab. Dic 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO, CONTRI: “TOSELLI COME SCHETTINO, È SOLO ALTER EGO DI PIERO LODI”

DiGiuliano Monari

Giu 2, 2016

presentazione diego contri 12 febbraio 2016-1“Se Schettino – ieri condannato in appello – ha abbandonato la nave, Fabrizio Toselli ha abbandonato Sant’Agostino – nel pieno di una ricostruzione ancora da venire e di una fusione in corso – per inseguire una poltrona. Amara constatazione: anche la politica ha i suoi comandanti infedeli”. Così il candidato sindaco di Cento Diego Contri.

“Fabrizio Toselli abbandona Sant’Agostino a ricostruzione – e fusione – in corso e con tanti progetti ancora da ultimare. La palestra di Dosso è ancora inagibile, il Comune è ‘delocalizzato’, la stazione dei carabinieri di Sant’Agostino è fuori dal Comune, la piazza è ancora da rifare, alla faccia della sbandierata ricostruzione. Toselli lascia Sant’Agostino in questa situazione, nel pieno di un processo di fusione tra Comuni e con in mano, evidentemente, un accordo, per non dire inciucio, col Pd. Negli ultimi mesi ha subìto una mutazione genetica: da uomo di partito a civico.  Votare Toselli, oggi, è votare l’alter ego di Piero Lodi. Toselli è l’altra faccia della medaglia del Partito democratico. L’unico voto utile – e l’unico vero centrodestra – rimane Diego Contri e le liste che lo sostengono”.