• Gio. Lug 18th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO, LA POLIZIA MUNICIPALE PRESENTA IL RESOCONTO DEI PROGETTI SOSTENUTI NELLE SCUOLE DEL TERRITORIO CENTESE

DiGiulia Borgioli

Mag 4, 2017

di Giulia Borgioli

È stato presentato questa mattina, nella sala dell’Identità Civica Albano Tamburini a Cento, il resoconto dell’attività della Polizia Municipale locale svolta nelle scuole medie e superiori del territorio centese.
Un percorso di prevenzione – lo ha definito il Comandante Fabrizio Balderi – volto a far prendere coscienza ai ragazzi di quali siano i pericoli derivanti da certi loro comportamenti”.
Durante i tre mesi iniziali dell’attuale anno scolastico, infatti, l’Ispettore Massimo Perrone e l’agente Rita Taddia hanno incontrato quasi un migliaio di studenti con i quali hanno affrontato due principali tematiche: la devianza minorile e i connessi aspetti giudiziari (sotto il nome di ‘Giovani. Devianza. Legalità’), e la Rete Internet con i suoi pericoli (‘Prima di clikkare… Pensaci! Non cadere nella rete!’). Gli incontri formativi del primo di questi due progetti si sono rivolti a giovani con età compresa tra i 14 e i 18 anni proprio per il fatto che è quella l’età critica in cui spesso si inciampa in reati come l’uso e l’abuso di alcool e droghe, l’uso di armi, la violenza, i reati informatici, il bullismo e il cyber bullismo; e a differenza dello scorso anno in cui soltanto pochi gruppi avevano aderito all’iniziativa, questo nuovo progetto è stato accolto in moltissime classi del Liceo “Cevolani”, delll’IPSIA “F.lli Taddia” e dell’ISIT “Bassi-Burgatti” con il coinvolgimento di ben 640 alunni ai quali sono stati mostrati casi concreti sui reati maggiormente diffusi con le conseguenze giuridiche, i procedimenti penali e i percorsi che ne vengono innescati. L’altro progetto, invece, ha visto protagonisti 330 alunni delle scuole secondarie inferiori Malpighi-Renzi, dell’IC 2 e IC 1 “poiché oggi giorno – ha chiarito l’agente Taddia – è quella l’età in cui si inizia ad essere presenti costantemente su Internet rischiando di andare incontro anche ingenuamente a episodi di pedo-pornografia e adescamento online. I nostri giovani sono nativi digitali e vanno accompagnati con una corretta informazione e con una piena comprensione dei rischi e dei limiti della rete, incoraggiandoli ad utilizzarla nel rispetto di se stessi e degli altri”.
Ormai sono diversi anni che la Polizia Municipale di Cento mette in campo tutta la propria professionalità per cercare di aprire un canale di collaborazione e di dialogo tra la forza di polizia locale e i giovani – ha poi spiegato l’Ispettore Perrone – questi incontri partecipati e mai frontali hanno avuto come obiettivo proprio questo, cercando di informare i ragazzi attraverso uno scambio di idee”.
Le forze di Polizia non sono una minaccia – ha infatti concluso l’Assessore ai servizi scolastici, Cinzia Ferrarini – sono un punto di riferimento per la comunità e dobbiamo fare in modo che attraverso questi incontri, organizzati anche con le famiglie, passi tale messaggio”.

Il Video servizio di Giulia Borgioli in onda nel TG del 4 maggio 2017

conferenza municipale sicurezza scuola 4 maggio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.