• Dom. Giu 23rd, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Comitato Centesi Onesti: “Otto domande alla Giunta Lodi(ed all’intero Consiglio comunale di Cento.) – mai avuto risposte, disposti a fare un esposto alla Procura”

DiGiuliano Monari

Set 19, 2015

piazza guercinoRiceviamo e pubblichiamo:

All’inizio di luglio 2015 abbiamo ricevuto da un cittadino centese una mail contenete otto domande al Sindaco di Cento sulla vicenda “palazzo Piombini”… l’abbiamo messa sul sito del Comitato e comunicato ai rappresentanti dei mezzi di informazione locali e provinciali ……. fino ad ora nessuno ne ha parlato e tantomeno sono arrivati commenti/risposte dal Sindaco Lodi o dalla Giunta da lui presieduta, non ci risultano altresì prese di posizione  dei consiglieri di opposizione in Consiglio comunale … Dal momento che la cosa ci sembra molto importante e che riteniamo debbano essere date risposte precise alle questioni sollevate riproponiamo anche in cartaceo il testo in questione per una diffusione diretta presso la cittadinanza.

 

Egregi promotori del Comitato Centesi Onesti,
Sulla vicenda della presa in affitto di Palazzo Piombini per ricavarci degli uffici comunali avrei alcune domande da porre al Sindaco Lodi ed ai rappresentanti delle forze di opposizione che siedono nell’attuale Consiglio comunale, avete le palle per renderle pubbliche?
1) Quanto ha speso complessivamente la Giunta Lodi per trasformare quegli appartamenti in uffici dalla molto dubbia funzionalità?
2) Quanto si spende annualmente di affitto per detti locali? E per il riscaldamento e la refrigerazione degli stessi?
3) Quanto è stato previsto che si spenderà per il loro ripristino ad uso appartamenti come previsto dal contratto stipulato con la proprietà dell’immobile?
4) Quali altre “alternative” furono prese in considerazione e scartate al momento che fecero quella scelta?
5) Corrisponde al vero che all’attuale Presidente del Consiglio comunale Fortini due giorni dopo il sisma del maggio  2012 furono proposti locali alternativi già predisposti per l’uso ufficio, a pian terreno in Corso Guercino ma  i proponenti non sono successivamente mai stati contattati per verificare la convenienza/opportunità della proposta?
6) Corrisponde al vero che nella delibera della Giunta Lodi dove si decide di prendere in affitto Palazzo Piombini si cita una “ricerca di mercato” che in realtà non sarebbe mai stata effettuata?
7) E’ vero che la “mediazione” fra giunta Lodi e proprietà di Palazzo Piombini fu svolta da un’agenzia immobiliare di proprietà della moglie dell’allora Vicesindaco?
8) Quanto ha fatturato detta agenzia per la mediazione in parola?

 

A Cento in molti si fanno queste domande ma nessuno ha il coraggio di farle pubblicamente, se siete Onesti siatelo anche “moralmente” e fatelo Voi.            Grazie.

 

 

RITENIAMO CHE LE DOMANDE SOPRA RIPORTATE SIANO DEL TUTTO LEGITTIME E CORRETTE: IN UN COMUNE “NORMALE” GLI ELEMENTI DI RISPOSTA DOVREBBERO ESSERE ON LINE NEL SITO UFFICIALE DEL COMUNE! SE NON VERRANNO DATE IN TEMPI BREVI RISPOSTE PRECISE ED ESAURIENTI RITENIAMO SIA NOSTRO DOVERE INTERESSARE LE COMPETENTI AUTORITA’ PER GLI OPPORTUNI CONTROLLI ED ACCERTAMENTI DEL CASO, PERCHE’ SU VICENDE DEL GENERE LA TRASPARENZA DEVE ESSERE COMPLETA E LA CORRETTEZZA PURE.

 

 

Cento,  18 settembre 2015                                                                    riproduzione in proprio   COMITATO CENTESI ONESTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.