• Dom. Giu 26th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Continua il forte impegno dell’Arma sul territorio

DiGiuliano Monari

Set 18, 2013

Di Giuliano Monaricarabinieri pattuglia diurna 2013

Continua è l’attività di controllo del territorio messa in atto dal personale della Compagnia Carabinieri di Ferrara sulla città estense. Tra gli interventi effettuati dai militari nelle ultime ore, è da segnalare quello effettuato dai Carabinieri della Stazione di Pontelagoscuro. Qualche notte fa infatti, un militare dell’Arma libero dal servizio, transitando in via Dogali, aveva notato un extracomunitario muoversi con fare sospetto, dedito presumibilmente a cedere della sostanza stupefacente ad una ragazza. All’intervento del militare che prontamente si è qualificato, l’individuo, al fine di garantirsi la fuga, ha così opposto resistenza, sferrando calci e pugni fino a mordergli l’avambraccio sinistro, riuscendo così a divincolarsi e facendo perdere le proprie tracce. Ma il graduato, sottoposto alle cure del caso presso l’Ospedale di Cona non si è perso d’animo, iniziando delle indagini serrate insieme ai colleghi della caserma al fine di trovare l’identità dell’uomo. Finalmente, a conclusione degli accertamenti esperiti, gli uomini dell’Arma sono giunti alla sua compiuta identificazione, denunciando I.F., nigeriano del 1985, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni personali aggravate, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. Sempre i militari della Stazione di Pontelagoscuro poi, su richiesta della centrale operativa, sono intervenuti in Piazzetta Righi ove un cittadino aveva notato un individuo in possesso del proprio telefono cellulare asportatogli nel pomeriggio. Immediatamente giunti sul posto, i militari hanno identificato l’uomo in N.M., marocchino del 1963, il quale, al momento del controllo risultava essere ancora in possesso del telefono cellulare. Condotto in caserma per gli accertamenti del caso, a conclusione degli accertamenti, l’uomo è stato così denunciato per ricettazione e violazione del decreto di espulsione dallo Stato. Il cellulare è stato ovviamente restituito al legittimo proprietario. I militari del nucleo operativo e radiomobile estense invece, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato per tentato furto B.L.B., tunisina del 1955. Gli operanti, su richiesta della locale centrale operativa, sono intervenuti in via darsena presso l’esercizio commerciale “interspar” sito all’interno del centro commerciale “darsena city”, ove poco prima, personale dipendente, aveva sorpreso e bloccato la donna che, dopo aver prelevato vari articoli tentava di oltrepassare le casse senza pagare. La refurtiva e’ stata restituita all’avente diritto. I militari del nucleo operativo e radiomobile, su richiesta della locale centrale operativa, sono poi intervenuti anche in via x martiri presso il bar “bellini” ove era segnalata la presenza di un individuo che, in evidente stato di ebbrezza, recava disturbo alla quiete pubblica. Giunti sul posto gli operanti notavano l’individuo che, al fine di sottrarsi all’identificazione alla vista degli uomini dell’arma, opponeva resistenza attiva con calci e pugni, proferendo frasi ingiuriose nei confronti degli stessi. Definitivamente bloccato e condotto in caserma, l’uomo, identificato in R.E.W., colombiano del 1978, al termine degli accertamenti e’ stato denunciato per resistenza e  oltraggio a pubblico ufficiale e disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone. I militari della stazione di porotto, nel corso di un servizio di perlustrazione, hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica B.M., classe 1973, sorpreso in piazzale della stazione alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico pari a tre volte il consentito. La patente di guida gli e’ stata ritirata.

Lascia un commento