• Sab. Dic 3rd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Il capogruppo della Lega Nord Magagna commenta Lodi sull’interrogazione riguardo la Palestra delle Media di Renazzo

DiGiuliano Monari

Apr 3, 2016

lorenzo magagna 2012“Volevo commentare la risposta che il sindaco Lodi ha dato alla mia interrogazione sullo stato della palestra della scuola media di Renazzo.

Ha affermato che non si può rincorrere i vandalismi di chi entra e di chi esce in uno stabile e non si possono spendere soldi a riparare continuamente danni fatti da persone incivili che noi non conosciamo,che preferiscono distruggere le cose.

A parte il fatto che mi sembra assurdo che un amministrazione dica che non riesce a garantire la sicurezza in una palestra a causa di vandalismi ,ma anche che non si possono spendere continuamente soldi per riparare cose rotte da terzi nelle palestre comunali ,visto che un modo per non gravare sulle finanze del comune ci sarebbe stato ed era l’approvazione del mio o.d.g. che avrebbe regolamentato l’assegnazione degli spazi delle palestre alle varie società sportive del territorio che avevo presentato in consiglio comunale il 28/12/2015 ma bocciato dal PD .

La spesa che il Comune eventualmente deve sostenere per aggiustare danni fatti da persone è una scelta voluta dal Comune e in particolare da questa amministrazione, in quanto nel mio ordine del giorno ; dove chiedevo un “regolamento comunale per la conduzione delle palestre sportive”, si poteva prevedere ,così come è presente in tutti i regolamenti delle palestre che ci fosse un’ articolo dove si diceva che chi utilizza la palestra ne è responsabile sotto tutti gli aspetti.

Per esempio la società A entra in palestra dalle 2:00 alle 3:00 un responsabile della società A guarda la palestra firma l’okay ,quando finisce il suo orario e subentra la società B un responsabile della società B controlla la palestra se ci sono dei danni lui non firma ,il danno è pagato dalla società A oppure se è tutto ok la società B firma e quando verrà sostituita da un altra società solito discorso, così facendo il Comune avrebbe spese zero, con un semplice regolamento , avrebbe il controllo della palestra in caso di danni e i danni sarebbero pagati non più dal comune ma dalla società che ne è responsabile .”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.