• Mar. Ago 9th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

“il Circolo della Stampa ‘Giuseppe Pederiali’ di Cento promuove il recupero della Casa del Guercino”

DiGiuliano Monari

Ago 28, 2014

da sx monari cevolani vergnani

Foto Lia De Luca

“Nomino il Ministro ai Beni Culturali Dario Franceschini, il critico d’arte Vittorio Sgarbi, il sindaco di Cento Piero Lodi e l’assessore alla cultura del Comune di Cento Claudia Tassinari perchè, su sollecitazione del Circolo della Stampa che presiedo, si attivino – assieme a noi – per recuperare un bene culturale che sta lentamente, ma inesorabilmente morendo”. Con queste parole il Presidente del Circolo Giuliano Monari ha illustrato alla stampa riunita nella sede del sodalizio intitolato allo scomparso scrittore Giuseppe Pederiali, il progetto che “abbiamo in mente”: recuperare e rendere fruibile a tutti la Casa del Guercino sita in via Cremonino a Cento. Attraverso l’apertura della Casa dove ha vissuto Giovan Francesco Barbieri fino ai 50 anni assieme al fratello, ridare impulso al turismo culturale centese che, dopo che il sisma del 2012 ha reso inagibile la Pinacoteca Civica dove erano custodite la maggior concentrazione al mondo delle opere del Guercino, ha subito un drastico stop. Con questa operazione – ha proseguito Monari – “dopo aver chiarito bene tutti i dettagli riguardanti la proprietà e lo stato di conservazione dell’immobile, vogliamo promuovere una ‘cordata’ pubblico-privato per capire se sia possibile fare rivivere un prezioso contenitore culturale che potrebbe, assieme al Teatro Borgatti ed alla Rocca, costituire un percorso culturale di grande interesse storico, culturale ed artistico”. In sostanza – prosegue il Presidente – “vorrei fare si che, aprendo la casa del Guercino al vasto pubblico, si riavviasse il volano del turismo che ruota attorno alla figura del grande artista che, purtroppo, a causa della inagibilità della Pinacoteca non approda più a Cento. Questa operazione, per quanto ambiziosa, potrebbe essere volano anche per tutto l’indotto economico di questo territorio che sta pagando a caro prezzo i ‘postumi’ del terremoto. Il mio auspicio è che a tutti i livelli, ed è per questo che in maniera scherzosa ho ‘nominato’ Ministri, critici d’arte ed amministratori, ci sia la sensibilità di accogliere questa nostra proposta, mettendoci attorno ad un tavolo per cercare di capire se e cosa sia realisticamente possibile fare. In ultimo – chiosa il Presidente – voglio precisare che, nel caso si riuscisse nell’impresa, il Circolo della Stampa ha già molto materiale per allestire all’interno della casa un piccolo museo del Guercino”.

SAM_1893 SAM_1892 SAM_1889 SAM_1888

Lascia un commento