• Mer. Apr 17th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

PRIMAVERA CON L’AUTORE ALLA BIBLIOTECA PEDERIALI: PAOLO MARTINELLI INTERVISTA MARTINO GOZZI

DiGiuliano Monari

Mar 22, 2023
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ANCHE-WEDDING-pubblicita.gif
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è AREA-CENTESE-300x160-px-CONTO-seguimigrande-2.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Banner_GIF-2.gif
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è logo-per-banner-2.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è aucello-3.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fantozzi-petroli-grande-2.jpg

Nell’ambito dell’iniziativa “Primavera con l’autore”, sabato 25 marzo 2023 alle ore 18.00, la Biblioteca “G. Pederiali” di Finale Emilia, ospiterà lo scrittore e traduttore Martino Gozzi, che sarà intervistato da Paolo Martinelli, presidente di Archilabò.  

Martino Gozzi, la cui famiglia d’origine ha vissuto anche a Finale Emilia, è nato a Ferrara nel 1981. Nel 2002 ha vinto la borsa di studio del Mondrian Kilroy Fund e nel 2004 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Una volta Mia” (peQuod). Ha tradotto, per varie case editrici, diversi autori inglesi e statunitensi, tra cui Marlon Brando, Keith Richards e Steve Earle. Con Feltrinelli ha pubblicato “Giovani promesse” (2009) e “Mille volte mi ha portato sulle spalle” (2013) e ha tradotto “Life” (con Andrea Marti e Marina Petrillo; 2012) di Keith Richards. Autore del romanzo “Il libro della pioggia”, edito da Bompiani, è amministratore delegato della Scuola Holden di Torino. 

Paolo Martinelli, finalese, è presidente della cooperativa sociale Archilabò e docente di ruolo. Dottore di ricerca in Philosophy, Science, Cognition and Semiotics. è impegnato in progetti di ricerca nazionali e internazionali e si è occupato della formazione degli animatori digitali dell’Emilia Romagna. È stato consulente per il Dipartimento trasformazione digitale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri durante il governo Draghi.