• Sab. Mag 21st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

RISCATTO IMMEDIATO PER UNA BELLA TRAMEC

DiGiuliano Monari

Ott 27, 2013
derby basket 28 novembre 2009
Di Michele Manni
La  Tramec riscatta subito la sconfitta rimediata sul campo della capolista Cecina, sconfiggendo una coriacea Computer Gross al Palabenedetto. A Cento manca Bona, a Empoli Delli Carri: alla palla a due gli emiliani si presentano con Ikangi per Agusto mentre i toscani rispondono con Galligani e Sebastiano Manetti, nel tentativo di allungare la rotazione vicino a canestro. Cento esce meglio dai blocchi con un ispirato Ikangi (15 punti col 70% dal campo, 9 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi per lui), che firma sei dei primi dieci punti di marca locale: 8-3 al 3′, 10-6 al 5′. Il secondo fallo personale di Di Trani e l’ingresso in campo di Cappa e Samuele Manetti consentono però a Empoli di rientrare e sorpassare: 12-13 al 9′, 14-15 un minuto più tardi. La Tramec si riprende l’inerzia dell’incontro in apertura di secondo quarto, grazie a cinque punti consecutivi di De Pascale (19-15), Sesoldi impatta a quota 21 ma Cento torna avanti con Ikangi e Mabilia (26-21). Quilici ferma la partita, ma dopo la sospensione arrivano soltanto cattive notizie per gli ospiti: il secondo fallo di Ravazzani, il canestro da due punti di Nieri e quelli da tre di Agusto e Mabilia che valgono il massimo vantaggio interno sul 34-22 (19′). La Computer Gross torna in scia tra la fine del secondo quarto e l’inizio del terzo, principalmente grazie alla coppia formata da Mariotti e Terrosi (38-37), che costringe Giuliani al primo time-out della ripresa. Al rientro in campo, Cento riprende il comando delle operazioni con un appoggio e una schiacciata a difesa schierata di Ikangi (53-46). Il momento migliore dei biancorossi coincide però con quello a cavallo fra terzo e quarto periodo, quando Nieri, Di Trani e Mabilia allargano la forbice fino al 63-49, con la complicità degli altrui errori dalla lunetta e di un fallo tecnico a Quilici. Otto minuti sono però un’eternità per una partita di pallacanestro: a maggior ragione, quando si ha di fronte la seconda forza del campionato precedente, una squadra che non molla un centimetro e infatti riesce nell’impresa di riportarsi ancora una volta a un solo possesso di distanza dagli avversari, nel momento in cui Ravazzani aggiorna il punteggio sul 65-63, con poco più di due minuti sul cronometro. La Tramec ricaccia indietro Empoli coi liberi di Di Trani e Mabilia e un fondamentale rimbalzo difensivo di Agusto, prima di chiudere i conti con un gioco da tre punti di Carretti (72-64), a 56 secondi dalla fine. Nel finale Cento mantiene sempre almeno un paio di possessi di vantaggio fino alla conclusione sulla sirena di Samuele Manetti, quella che manda in archivio la partita sul 75-74. La Tramec tornerà quindi in palestra lunedì per preparare al meglio la sfida di sabato 2 novembre, data in cui affronterà la Tulipano Bologna al Palabenedetto: a tal proposito la società invita i tifosi ad acquistare i biglietti in prevendita, dato il sempre più probabile “tutto esaurito”. A tal proposito sarà attivo un apposito sportello presso l’impianto centese, tra le ore 18 e le ore 20 di lunedì (per i soli abbonati), e da martedì fino all’esaurimento dei tagliandi per tutti, sempre alla stessa ora.

Lascia un commento