• Lun. Dic 5th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Scuole Pascoli: interpellanza di Bignami (FI) e risposta di Greghi PD – il commento di Savignac (Movimento Civico Obiettivo Cento)

DiGiuliano Monari

Lug 6, 2015

Georges Savignac“Alla luce dell’interpellanza al consiglio regionale dell’ER, del consigliere Galeazzo Bignami (FI) e della relativa risposta del segretario PD Ivan Greghi, vorrei fare alcune considerazioni.-  scrive George Savignac di Movimento Civico Obiettivo Cento -.

Innanzi tutto siamo molto soddisfatti dell’interesse del coordinamento regionale di Forza Italia alle problematiche centesi, che dimostra che finalmente tutto il centro destra si stia ricompattando, per creare una solida alternativa alla giunta PD. Io e Bignami ci siamo sentiti telefonicamente proprio per far nascere un confronto su più fronti per il bene della città.

Nel farlo poi si tocca poi un punto molto sensibile per i centesi, ovvero le scuole.

Da tempo le voci di mal contento sulla gestione degli edifici scolastici si sono alzate in coro per denunciare ritardi e sprechi. Le scuole di Corporeno sono e saranno sempre una pagina triste della gestione contabile del comune, piena di ombre e dubbi che ancora non trovano risposte.

E mentre la giunta comunale e regionale tace, l’unico che parla a sproposito è Greghi, con il solito atteggiamento spocchioso e privo di qual si voglia idea di confronto. Atteggiamento sicuramente appreso dal sindaco Piero Lodi che in più occasioni ha dato sfoggio di menefreghismo e maleducazione.

I dubbi che solleva Bignami sono leciti e richiedono risposte immediate, non basta dichiarare l’arrivo di fondi (insufficienti) per sviare l’attenzione. Manca come sempre un progetto di reperibilità del resto dei fondi, un’idea chiara di tempistiche (reali) e risposte chiare sugli sprechi già avvenuti.

Ricordiamo che le scuole di XII morelli sono ancora in fase di realizzazione, a più di 3 anni dal sisma. Lodi nel suo operato è goffo e lento, mentre i bambini hanno stazionano nei conteiner. Evidentemente la preoccupazioni più grandi del PD non sono i bambini ma gli immigrati, forse perché la priorità per loro è finanziare le loro cooperative sociali, che quotidianamente sfociano in scandali come mafia capitale.

Di una situazione del genere bisognerebbe vergognarsi e non farsi belli. Invitiamo Greghi a lasciare a Bonaccini e Lodi le risposte (che non arriveranno..) , perché se non si ha la visione reale delle cose, si fanno solo figuracce, come già fatto ai tempi della pulizia dei giardini delle Pascoli. Se poi intende parlare a sproposito, lo faccia con un atteggiamento consono e non superbo, visto che non se lo può permettere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.