• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

TEATRO: in scena alla Pandurera un esilarante ‘Coraggio, il meglio è passato’ con Massimo Bagliani e Isabella Robotti – il VIDEO

DiGiuliano Monari

Dic 5, 2016
Di Mariarita ATTI
Venerdì 2 dicembre la nuova stagione teatrale del Borgatti di Cento, per il Cartellone "Altro Teatro", ha proposto, sul palcoscenico della Pandurera,  lo spettacolo "Coraggio il meglio è passato" con gli attori Massimo Bagliani e Isabella Robotti, testo e regia di Enrico Vaime.
Il titolo ironico, ma anche leggermente nostalgico, è un celebre aforisma di Ennio Flaiano, uno dei più grandi umoristi italiani, donato a Vaime negli anni '70 da utilizzare per un'opera teatrale. 
Il testo conduce gli spettatori in un viaggio, senza un filo conduttore preciso, dove il protagonista, con  ironia ed umorismo, in una sorta di monologo/conversazione con Mimi, il pupazzo seduto sul palcoscenico, evidenzia il bisogno dell' uomo di comunicare e raccontare.
Attraverso  un mix di satira di costume, il poliedrico Bagliani spazia  dalle divagazioni  sulla lingua  ai vizi degli italiani, dalla nostalgia di un passato in cui "si portavano i soldi in banca e non li rubava nessuno" al coraggio del nostro popolo, con innumerevoli riflessioni autoironiche per sorridere dei timori e delle  proprie debolezze.
Canzoni bellissime del repertorio italiano, da "Tu vuo' fa l'americano" a "Notte e di'', "Carina" e  "Solo me ne vo' per la città ", cantate dallo stesso Bagliani, ed il  simpatico sketch dell'alpino, omaggio a Gino Bramieri, hanno coinvolto  il pubblico in sala che ha risposto con entusiasmo. 
In scena anche l'attrice e moglie nella vita Isabella Robotti che, con pungente ironia ma senza cadere nella volgarità , interpreta diversi personaggi femminili ( moglie, infermiera, domestica e la simpatica Cesira dall'accento  emiliano) in divertenti conversazioni a due su temi quali l'amore, i sogni ed i vizi  della nostra società .
Al termine dello spettacolo Bagliani, felice ed emozionato, ha ringraziato il pubblico in sala, dichiarando che si sente" un po' Centese" per l'amore che nutre nei confronti del nostro Teatro Borgatti e per le esperienze meravigliose con la Fondazione Teatro ed i giovani del Liceo Cevolani che in questi nove anni hanno partecipato ai suoi laboratori teatrali. 
In sala era presente anche il gruppo del corso di recitazione della UAC di Cento diretta dal maestro Cantori,  per applaudire ed apprendere da Massimo Bagliani,  artista che vanta una  prestigiosa e completa esperienza professionale come attore di teatro, cinema, televisione ma anche musicista, cantante e, dal 1990, autore di testi teatrali in collaborazione  con il grande Enrico Vaime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.