• Sab. Mag 28th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

UniCredit, Ascom Ferrara e Cofiter: una nuova sinergia per le pmi del territorio

DiGiuliano Monari

Ott 31, 2014

unicrediitUniCredit, Ascom Ferrara e Cofiter uniscono le forze per supportare l’economia del territorio attraverso un dialogo diretto e un’intesa a vantaggio delle imprese dell’area.

Un’intesa che rende disponibili nuove linee di credito per le piccole e medie imprese di Ferrara e provincia: finanziamenti a medio/lungo termine destinati a sostenere programmi di investimento da svilupparsi sul territorio provinciale e crediti fino a 24/36 mesi per sostenere i flussi di pagamento a fornitori, per le scorte di magazzino, per le tredicesime e per il pagamento delle imposte.

 

“Questo accordo – spiega Massimo Lanzarini, Area Manager Ferrara UniCredit – è la riprova di come, operando in una logica di sistema, si possano attivare strumenti concreti per supportare il territorio. L’intesa con Ascom Ferrara e Cofiter punta infatti a rafforzare le imprese e l’economia del territorio e conferma ancora una volta l’impegno del nostro Gruppo nel sostenere, aiutandone lo sviluppo, la ripresa del ciclo produttivo e la ricerca costante dell’innovazione. Un impegno con cui UniCredit intende potenziare ulteriormente l’attività creditizia che l’ha portata, nei primi nove mesi del 2014, all’erogazione di oltre 600milioni di nuovi finanziamenti alle imprese emiliano romagnole, di cui circa 22milioni di euro alle piccole  e medie aziende dell’area di Ferrara. Un impegno che trova conferma anche nel piano industriale del Gruppo che prevede dal 2014 al 2018, solo in Italia, 120 miliardi di euro di nuove erogazioni alle imprese (80 miliardi) e alle famiglie (40 miliardi) di cui oltre 24 miliardi qui nel Centro-Nord e, più nel dettaglio, 14 in Emilia Romagna”.

 

“Con questo appuntamento rinforziamo ulteriormente la nostra partnership con UniCredit e Cofiter – introduce Davide Urban direttore generale di Ascom Ferrara –  l’obiettivo condiviso è fornire gli strumenti finanziari specifici e mirati per i nostri Associati – e a quanti faranno riferimento alla nostra Associazione – allo scopo di reperire credito e liquidità, motori essenziali  per affrontare da un lato le esigenze contingenti (fornitori, magazzino, sistema contributivo) dall’altro la necessità di investimenti significativi. Il tutto spalmato su tempistiche ragionevoli che permettano agli operatori del Commercio, Servizi e Turismo di poter respirare e guardare con fiducia al futuro in termini di sviluppo ed occupazione”.

Dal canto suo Marco Amelio, presidente di Cofiter Emilia Romagna spiega: “Cofiter in qualità di consorzio fidi del terziario è sempre più protagonista della volontà di sviluppo e supporto alle imprese su tutto il territorio regionale come dimostrano le iniziative in svolgimento. In particolare abbiamo grande attenzione alla provincia di Ferrara ed in supporto agli operatori del Terziario di questa area dedicheremo un plafond mirato di 2 milioni di euro a garanzia del rischio”.

Lascia un commento