• Sab. Giu 15th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

⚠CENTO: Efficace il taser dei Carabinieri sull’arrestato violento

DiComando Carabinieri

Gen 9, 2023

Era quasi mezzanotte di domenica 8 gennaio 2023 quando alla Centrale Operativa 112 dei Carabinieri di Cento (Fe) giungevano più chiamate da parte di cittadini che segnalavano un cittadino extracomunitario, in evidente stato di alterazione, che stava infastidendo e minacciando alcuni avventori di un locale pubblico in via IV Novembre. Immediatamente sul posto veniva inviata una “gazzella” del Nucleo Radiomobile della Compagnia, che giunta presso il locale pubblico non trovava più il soggetto segnalato, tuttavia i militari ottenevano un’esatta descrizione dell’uomo. La pattuglia rimaneva in zona, controllando le vie limitrofe al fine di reperire l’extracomunitario, ritornando poco più tardi nei pressi del locale pubblico. Giunti in prossimità del Bar i due Carabinieri notavano un uomo in mezzo alla strada che si agitava ed inveiva contro i clienti del locale e, alla vista dell’auto dell’Arma, scagliava all’indirizzo dei militari una bottiglia di vetro, senza colpirli. Il Brigadiere e l’Appuntato scesi dall’auto di servizio cercavano invano di calmare l’esagitato, il quale tentava più volte di aggredirli, costringendoli ad estrarre il “taser” avvisando l’uomo che, in caso di ulteriori azioni violente, ne avrebbero fatto uso, nonostante ciò il soggetto cercava di aggredire i militari i quali utilizzavano la pistola elettrica che, con un solo dardo, atterrava l’aggressore. Immobilizzato ed identificato per M.S., marocchino 27 enne, in Italia senza fissa dimora, noto agli uffici di polizia, veniva arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Lo straniero, dopo essere stato visitato dai sanitari del 118 che ne attestavano il buono stato di salute, veniva trasferito presso la caserma di Cento ove, venivano redatti gli atti relativi al suo arresto e al fotosegnalamento. Dopo le formalità di rito, su disposizione della autorità giudiziaria estense, l’arrestato veniva rimesso in libertà in attesa del processo che si terrà con rito ordinario.