• Gio. Giu 20th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

👉L’AMMINISTRAZIONE RISPONDE SU SITUAZIONE IMPIANTI SPORTIVI

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Gen 12, 2023

Il sindaco Accorsi: “Alcuni degli impianti sportivi della nostra città versano da tempo in situazioni critiche e comprensibilmente, questo genera difficoltà non solo per le società sportive ma anche per tutti coloro che gravitano attorno allo sport, in particolare le famiglie. È una situazione che conosciamo bene e sulla quale stiamo lavorando. Ma è importante dirsi, con estrema sincerità e come riconosciuto anche nella lettera che ho ricevuto dai genitori della Centese Calcio Elite, che si tratta di un “antico problema”, non di certo una questione nuova nata quest’anno. Detto ciò il lavoro fatto in questo primo anno di mandato dall’Assessore Salatiello ha permesso di inquadrare la situazione generale dell’impiantistica sportiva. Tutto nel pieno confronto con le società, che peraltro ha già portato alla risoluzioni di alcuni problemi storici come la sistemazione dell’impianto di illuminazione del Parco del Reno. Questo è avvenuto in un contesto assolutamente non normale, come quello dell’aumento dei costi energetici che purtroppo ha colpito il nostro Comune, quasi due milioni di euro che non abbiamo potuto spendere altrove, come ad esempio in progetti per gli impianti sportivi. Il valore del lavoro della Centese Calcio è sempre stato riconosciuto e non è mai stato messo in discussione, così come confermo che il confronto su questi temi è sempre stato aperto, con una disponibilità assoluta del sottoscritto e dell’Assessore Salatiello. In questa lettera si chiede un confronto che inevitabilmente però avviene prima sui giornali, ma non c’è problema la porta rimane aperta e la disponibilità al confronto è massima. Come la disponibilità a costruire insieme alle famiglie e alla società un percorso che possa portare, con le tempistiche e risorse disponibili, ad una soluzione condivisa” 

L’Assessore Salatiello

“Riconosco l’alta valenza sociale dell’attività della Centese calcio, così come l’importanza del lavoro che svolgono tutte le attività sportive del territorio centese, comprese quelle delle frazioni che sono tantissime. La mancanza di spazi sportivi per l’attività giovanile è frutto di una carenza strutturale data da una carente programmazione a costruttiva attenzione sul tema. È noto come ogni anno, e questo più di altri, ci troviamo sempre più in difficoltà nella suddivisione di spazi. A questo proposito stiamo lavorando per l’imminente approvazione di un regolamento di gestione degli spazi, che sarà condiviso con tutte le società sportive. Stessa programmazione che va usata per il reperimento di fondi: come è noto, infatti, la realizzazione di investimenti richiede per un ente pubblico, tempi diversi dall’azione del privato. Ciononostante già nel primo anno, in accordo con le società, abbiamo affrontato alcune riparazioni urgenti non più rinviabili, come la sistemazione dell’illuminazione al Parco del Reno. Nonostante le extra spese energetiche non è stata richiesta alcuna compartecipazione alle società sportive, così come non sono variate le tariffe d’uso per le attività extrascolastiche nelle palestre, tra le più basse in Italia, così come è sempre erogato alle stesse condizioni il corrispettivo di gestione per entrambi gli impianti, nonostante l’aumento dei costi energetici. La cura verso lo sport, il proprio valore sociale, è stata sicuramente dimostrata. Ciò non toglie che alcuni problemi permangono e siamo assolutamente disponibili al confronto per costruire delle soluzioni. Confronto con le società, anche con la Centese Calcio, che non è mai mancato e lo possono testimoniare i diversi incontri avvenuti con il Presidente Fava, con il Responsabile Cappabianca e con il Dirigente Whittaker. Dialogo che siamo assolutamente disponibili ad aprire anche con una rappresentanza di genitori.”–