CENTO: grave incidente a Padulle, nello scontro muore Beppino Rizzi

incidente rizzi ok

Di Giuliano Monari

Un gravissimo incidente che ha coinvolto tre mezzi è costato la vita a un uomo ieri intorno alle 13 nella frazione di Padulle. La vittima è Beppino Rizzi, 65 anni, nato a Canaro (Rovigo) e residente a Cento (Ferrara); nel sinistro sono rimasti coinvolti altri due automobilisti che risultano feriti in modo non grave. Rizzi era alla guida della sua Fiat Punto quando, per cause in corso di accertamento, si è scontrato frontalmente con un furgone di proprietà di una società di gas con sede in Toscana: l’auto stava percorrendo via Longarola in direzione di Argelato, il furgone procedeva invece in senso opposto. Sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia municipale dell’unione Terre d’acqua e il 118. Il conducente del furgone è stato portato all’ospedale Maggiore, in condizioni di media gravità. La terza auto è una Dacia condotta da una donna rimasta illesa: proveniva dalla strada laterale via Longarola quando, all’incrocio con la via Padullese, nell’abitato di Padulle, per cause in via di accertamento da parte della polizia municipale, sarebbe entrata in contatto con il furgoncino che procedeva verso l’esterno di Padulle. I pompieri sono dovuti intervenire per aprire le portiere della Fiat Punto, nell’impatto finita fuori strada, dove era rimato incastrato all’interno Rizzi. Ma una volta aperta l’auto, i medici del pronto intervento non hanno potuto far altro che constare il decesso dell’uomo. Rizzi, lascia la moglie Carla ed una figlia. Molto conosciuto a Cento per la sua grande passione per lo sport, in particolare del golf, di cui era ottimo giocatore e socio del Golf Club Augusto Fava di Cento. Al Circolo centese dove la notizia è giunta nel pomeriggio di ieri, ha destato molto scalpore. Beppino Rizzi, tra l’altro, è stato tra i fondatori del sodalizio golfistico centese una trentina di anni fa.

incidente rizzi ok

Print Friendly
FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi

Lascia un Commento