• Mar. Ott 26th, 2021

Il primo giornale telematico di Cento

Domenica 26 settembre alle ore 16.00 nella Basilica di San Petronio Bologna la cerimonia di Beatificazione di don Giovanni Fornasini

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Set 22, 2021
Share

La celebrazione sarà presieduta dal Cardinale Marcello Semeraro,
Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e Delegato Pontificio

Domenica 26 settembre 2021 alle ore 16.00 nella Basilica di San Petronio verrà celebrata la Messa di Beatificazione di don Giovanni Fornasini, sacerdote martire. Presiede la cerimonia il Delegato Pontificio S.E. il Card. Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, e concelebra l’Arcivescovo Card. Matteo Zuppi, insieme ad altri presbiteri.

«Don Giovanni – afferma il Card. Matteo Zuppi – era un giovane uomo e sacerdote generoso, che sacrificò la sua vita per assolvere al suo ministero. Credo abbia tanto da dire a tutti noi, anche attraverso quella particolare società che fondò chiamandola “degli illusi”. C’erano persone che reputavano che amare gli altri fosse, per l’appunto, un’illusione, mentre don Fornasini con quel nome volle sottolineare come l’amore per tutti sia il segno degli uomini veri e grandi. Un messaggio che, soprattutto nella pandemia odierna, ci trasmette tanta forza per affrontare il male con l’altruismo e la bontà che don Giovanni portava dentro di sé».

Numerose iniziative in preparazione sono state proposte in questi mesi dal Comitato diocesano per la Beatificazione di don Fornasini, presieduto da don Angelo Baldassarri, e gli eventi hanno toccato anche i vari luoghi dove don Giovanni ha svolto il suo ministero.

«Nella tensione della guerra – afferma don Baldassarri – il giovane don Giovanni Fornasini, nato nel 1915 e prete dal 1942, non ha avuto paura di compromettersi pur di soccorrere e salvare chi era nel bisogno, con innumerevoli gesti di cura e carità verso tutti. La sua memoria ci spinge a rinnovare la nostra vita e a intraprendere percorsi di pace. La sua Beatificazione si colloca dentro al cammino di riscoperta degli eccidi di Monte Sole come vicenda in cui il male della storia ci parla e ci interpella anche oggi».

L’evento della Beatificazione di don Fornasini, che si inserisce pure nella conclusione del Festival Francescano 2021, è stato presentato in conferenza stampa a Palazzo d’Accursio giovedì 16 settembre alla presenza del Sindaco, Virginio Merola, dell’Arcivescovo Card. Zuppi, del Presidente del Comitato per la Beatificazione, don Baldassarri, del responsabile del Festival Francescano, fra Giampaolo Cavalli, della nipote di don Fornasini, Caterina, e del parroco di Marzabotto, don Gianluca Busi. Don Baldassarri durante la conferenza stampa ha sottolineato, ringraziando, anche il generoso contributo ricevuto dalla Fondazione Carisbo.

«Il contributo della Fondazione Carisbo in occasione delle celebrazioni per la Beatificazione di don Giovanni Fornasini – dichiara il Presidente della Fondazione, Carlo Cipolli – è coerente con l’orientamento generale di ampia condivisione delle iniziative promosse dall’Arcidiocesi per rafforzare la capacità della comunità di farsi carico delle ricorrenti, così come delle nuove situazioni di povertà e fragilità presenti al proprio interno e, in tal modo, rafforzare gli originari elementi identitari e farne trovare di nuovi. L’inesauribile opera di fraternità incarnata da don Fornasini si unisce simbolicamente all’opera di carità di don Olinto Marella, per il quale la Fondazione ha partecipato alla Beatificazione dello scorso anno e al museo inaugurato a giugno. Entrambi hanno dedicato l’intera vita a soccorrere tutti coloro che fossero nel bisogno, nello sconforto o addirittura nella disperazione, con generosità, dedizione e coraggio. La loro testimonianza dei valori cristiani di solidarietà e fraternità costituisce uno stimolo ancora pienamente attuale per far maturare, soprattutto nei giovani, la consapevolezza della necessità di ridurre i disequilibri sociali e culturali e di valorizzare le potenzialità e la dignità di tutte le persone».

Viste le limitazioni dei posti per le norme anticovid, per partecipare alla celebrazione in San Petronio occorre prenotarsi gratuitamente sul sito https://www.chiesadibologna.it/ alla pagina dedicata alla Beatificazione di don Fornasini o al link https://iscrizionieventi.glauco.it/Client/html/#/login. Così pure per prenotare il posto all’esterno in piazza Maggiore, dove sarà allestito un maxischermo, occorre seguire le indicazioni sul sito del Festival Francescano https://www.festivalfrancescano.it/ oppure digitare al link https://www.festivalfrancescano.it/product/celebrazione-eucaristica-e-beatificazione-del-martire-don-giovanni-fornasini/. È comunque possibile prenotarsi e avere informazioni contattando la segreteria in Curia, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12, ai numeri 051 6480782 oppure 051 6480703.

La cerimonia di Beatificazione sarà trasmessa in diretta sul canale 17 del digitale terrestre di “È TV Rete 7” e in diretta streaming sul sito dell’Arcidiocesi di Bologna www.chiesadibologna.it e sul canale YouTube di “12Porte”. Per l’occasione domenica sarà diffuso, insieme al libretto per seguire la cerimonia e al materiale di documentazione, un numero speciale del settimanale “Bologna Sette” con un inserto dedicato a don Fornasini.

La celebrazione si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid.

Per informazioni www.chiesadibologna.it

Share

Lascia un commento