• Ven. Gen 28th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Bambini al freddo e alla pioggia prima di entrare in classe – la protesta dei genitori “serve una copertura al Comprensivo 1”

DiGiuliano Monari

Ott 19, 2020

Di Giuliano Monari – Il tema dell’accesso alle scuole, con le problematiche relative ai nuovi protocolli di sicurezza per l’entrata degli studenti, si innesta prepotentemente nel contesto di una situazione di emergenza generale dovuta al SARS-COV2. Ad evidenziale il grande disagio che genitori e figli debbono patire ogni giorno negli orari di entrata sono due rappresentanti di classe del Comprensivo 1 di via Dante Alighieri a Cento, Comprensivo che conta oltre un migliaio di bambini dai 6 ai 10 anni: “ogni giorno – spiegano Sonia Smiraglio e Michelina Ferraro – si presenta il problema di lasciare i nostri figli all’interno degli spazi della scuola, spazi sprovvisti di tettoia o altro sistema di copertura, in attesa che il docente li accompagni in classe, quindi alle intemperie e al freddo. Abbiamo contattato la Dirigenza scolastica – spiegano – e abbiamo protocollato una lettera indirizzata al Sindaco di Cento Fabrizio Toselli nella speranza che la scuola o il Comune prendano qualche contromisura per far si che i nostri figli, almeno per il periodo più freddo e piovoso, possano avere un posto al coperto dove poter sostare i 20 minuti necessari allo smistamento prima dell’ingresso in aula”. Una problematica che, con l’arrivo della stagione invernale, rischia di sommarsi alla già complessa situazione contingente, con il rischio che i bambini, lasciati all’addiaccio, possano ammalarsi. Al disagio della mancanza di una struttura coperta per l’attesa si somma anche il problema viabilità; negli orari di ingresso e uscita da via Dante Alighieri e da via Cola il traffico diventa particolarmente caotico, creando situazioni che potrebbero diventare pericolose. A tal proposito – afferma il comandante della Polizia Locale Fabrizio Balderi – “in sinergia con tutti gli Enti coinvolti, Comune e Dirigenza scolastica, stiamo valutando come cercare di minimizzare i rischi connessi alla grande mole di traffico, sia veicolare che pedonale, oltre ai normali controlli che effettuiamo quotidianamente”. “Al vaglio – prosegue Balderi – c’è anche l’ipotesi di allargare la ciclopedonale di via Dante Alighieri per consentire un flusso maggiore di biciclette e pedoni negli orari di entrata e uscita, in modo da rendere più sicuro il transito veicolare”.

foto di repertorio

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Lascia un commento