• Mar. Gen 18th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Il Santuario della Madonna della Rocca riapre al culto dopo 8 anni

DiGiuliano Monari

Set 20, 2020

Di Giuliano Monari –  Un fitto programma per una ‘quattro giorni’ di festa per il ritorno alla vita di una delle chiese più amate dai centesi che, dopo il sisma del 2012, torna ad essere luogo di culto per la comunità.  “La Madonna della Rocca è la Madonna di tutti – così padre Ivano – e la riapertura di questo Santuario è stata possibile solo grazie alle associazioni e ai fedeli che hanno collaborato: questa è la nostra occasione di ricambiare”. 

L’inaugurazione è prevista per domenica 27 settembre, alle 18.30, nel parco del convento, con la solenne celebrazione presieduta dall’arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi, seguita dall’intronizzazione dell’immagine della Madonna della Rocca. 

Il programma inizierà giovedì 24 e proseguirà venerdì 25, con la messa presieduta da padre Giuseppe De Carlo alle 18.30 nel cortile del Santuario. Sabato 26 settembre, il giorno della vigilia dell’inaugurazione, un evento unico nel suo genere:  alle 12 la l’immagine della Madonna arriverà “on volo” sui cieli di Cento:: si alzerà in volo, infatti, un elicottero della compagnia aerotaxi di Bologna, Aelia, con l’immagine della Madonna e la benedizione di padre Ivano Puccetti: “L’iniziativa è stata possibile grazie alla sensibilità di Aelia che sotto la direzione del comandante Mario Marinelli, con i piloti Luca Berti e Gabriele Pierotti, a titolo completamente gratuito permetteranno ai centesi di vivere questa esperienza unica”. Contemporaneamente, le campane di tutte le chiese della città suoneranno a festa. In caso di maltempo il ‘volo’ potrebbe essere spostato ad altra data.

Il programma dei festeggiamenti prosegue domenica 27: alle 17.30 nel piazzale della Rocca si terrà la rievocazione storica della traslazione dell’Immagine della Madonna dalla Rocca alla Chiesa dello Spirito Santo, con la partecipazione della compagnia “Il governatore delle Antiche terre del Gambero”: si tratta infatti “del 216° anniversario della traslazione della Madonna, avvenuta nel 1804” – come chiarito da Aldo Govoni, collaboratore dei frati, e il curatore della rievocazione Giorgio Zecchi -”. Alle 18.30, il monsignor Francesco Cavina celebrerà la messa, a cui seguirà una nuova incoronazione della Madonna, con le corone originali dell’epoca.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Lascia un commento