• Gio. Ago 18th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: “Le nuvole” di S. Liberata ristrutturate grazie alla donazione di 65.000 euro di EBTER, Ente Bilaterale Territoriale Emilia Romagna del Commercio Turismo e Servizi (video)

DiGiuliano Monari

Lug 29, 2014

donazione EBTER Confesercenti 29luglio2014youtubeDi Giuliano Monari

“Una donazione importante che consente all’Amministrazione comunale di riportare a nuova vita la struttura “Le nuvole” di S. Liberata sul capoluogo, sino a renderla perfettamente idonea e confortevole per tre sezioni di scuola dell’Infanzia”. Così il Sindaco di Cento Piero Lodi ringrazia EBTER, Ente Bilaterale Territoriale Emilia Romagna del Commercio Turismo e Servizi costituito da Confesercenti e Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, Uiltucs-UIL.

“La sensibilità dimostrata da questo Ente bilaterale – prosegue ancora il Sindaco – ha portato alla donazione di una somma importante (65.000 euro) che copre per intero i lavori di riqualificazione della struttura che sino a due anni scolastici fa, ospitava un Nido comunale e che dallo scorso settembre è stata convertita a scuola per l’infanzia statale. Solamente con questa riqualificazione si uscirà però dall’emergenza post terremoto e si offrirà ai piccoli scolari del Comprensivo 2, una scuola colorata, sicura, confortevole e ben dimensionata. La disponibilità di sezioni sul territorio comunale, poi – prosegue il Primo cittadino – si amplia: “Le nuvole” sino ad ora ha ospitato due sezioni  mentre verrà predisposta per una ulteriore sezione”. I lavori sono iniziati alcuni giorni fa e si concluderanno in tempo per l’inizio dell’anno scolastico. L’intervento di EBTER rappresenta una parte importante delle azioni dell’Ente bilaterale in solidarietà dopo gli eventi sismici del maggio 2012. In particolare dopo l’accordo tra le parti sociali, EBTER ha definito l’intervento dell’Ente stesso con la costituzione di un fondo straordinario a favore dei lavoratori dipendenti e delle imprese colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 nel territorio della Regione Emilia Romagna. Ai lavoratori dipendenti delle imprese che operano nella regione e che applicano i contratti del turismo e del commercio sottoscritti da Confesercenti e da Filcams, Fisascat e Uiltucs è stato riconosciuto un contributo di € 500,00 per spese sostenute nel caso di ricollocazione temporanea o di ripristino dell’abitazione a seguito di inagibilità o per danni provocati dall’evento sismico. Alle imprese che operano nella regione ed applicano i contratti del turismo o del commercio suddetti, è stato riconosciuto un contributo di € 1.000,00 nel caso di sospensione di attività a causa dell’elemento calamitoso. Infine l’intervento destinato a Cento: sempre con l’accordo delle parti sociali: EBTER ha stabilito, come detto, di devolvere un importo importante, di € 65.000,00, per la realizzazione od il ripristino di un’opera pubblica di utilità sociale ubicata nel territorio della Regione Emilia Romagna colpito dal sisma del maggio 2012. La scelta è caduta sull’intervento presso la Scuola dell’Infanzia di Via Santa Liberata, nel comune di Cento.

Lascia un commento