• Ven. Dic 2nd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: parata di VIP alla prima del carnevale – pienone nonostante la nebbia – Corona canta la ‘sua’ vita spericolata

DiGiuliano Monari

Feb 1, 2016

prima di carnavaleRitorno alla grande del carnevale nello storico circuito di via Guercino con il tutto esaurito. Il video con alcuni momenti della kermesse

Parata di VIP alla prima giornata del carnevale di Cento

La prima edizione del pst-terremoto del carnevale di Cento fa rientro nella sua sede naturale, la Piazza del Guercino, e fa il pieno di vip: dal discusso Fabrizio Corona che non può rilasciare interviste ma che ha cantato ‘Vita spericolata’ sul palco, alla sensuale Mariana Rodriguez, fresca di calendario sexy di For Men a Raul Casadei, mitico fondatore della mitica Casa del Liscio, poi Jo Squillo, ormai centese d’adozione e conduttrice affascinate della kermesse al fianco di Ivano Manservisi, poi ancora Juliana Moreira e il Gabibbo, che si sono aggirati lungo il corso per registrare gli scatch per Paperissima Sprint ed infine l’inossidabile Osvaldo Bevilacqua, recordman della televisione col suo Sereno Variabile e troupe al seguito. Tutti uniti da un unico denominatore comune: unire le loro professionalità per riempire di fascino e allegria l’edizione del ‘Ritorno al futuro del carnevale di Cento. “E’ sempre emozionate come la prima volta – racconta Jo Squillo – questo è un evento unico ed internazionale essendo gemellato con quello di Rio De Janeiro, ma anche molto legato al territorio. In questo momento mi piace essere di nuovo qua, in piazza Guercino, dopo i momenti terribili del terremoto, perché – ha aggiunto – nonostante le scosse del terremoto, la nostra cultura, la nostra storia, anche paragonate a Parigi, New York, sono sempre bellissime ed impareggiabili”. Una Jo Squillo carica come una molla che afferma di sentirsi a casa sua “qui a Cento, oramai mi faranno una statua, come quella del Guercino”. E poi la grande energia di Raoul Casadei che dice di non guardare gli anni passare: “faccio ginnastica, bevo la grappa, vado a caccia, bevo il vino; meno donne, perchè … la vita è così: viva la Romagna e viva il Sangiovese! E’ sempre un piacere ritornare qui a Cento”. Per la prima volta a Cento, invece, Mariana Rodriguez, che dice di trovarla “bellissima, splendida ed accogliente la città del Guercino. Qui la gente è calorosa, nonostante la nebbia; tanti sorrisi che mi ricordano il mio Paese. Questo carnevale – spiega – me lo immaginavo esattamente come lo avevo visto in TV, per me è stato un onore essere qui oggi. Porterò con me il ricordo bellissimo del calore delle persone”. Per Osavaldo Bevilacqua, storico conduttore di Sereno Variabile, “è la terza volta che vengo a Cento e mi fa sempre piacere tornare qui, perché è uno di quei carnevali autentici, spontanei, con un’importante organizzazione ed una partecipazione sicuramente molto sentita. Un carnevale coinvolgente. È una cosa entusiasmante che questa città ritorni a vivere a pieno il suo centro storico, il suo centro pulsante e vitale. Il pubblico – la battuta era facile facile – si è rasserenato” e chi più di lui si intende di ‘sereno’?

Alcuni momenti …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.