• Sab. Dic 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: successo della serata di presentazione del romanzo giallo di Monari&Cevolani ‘quando le cose cambiano di peso’ all’Enoteca Balboni – glamour con Selene e letture di Cristina Benini annaffiati da buon vino

DiGiuliano Monari

Feb 6, 2016
presentazione libro monari cevolani enotaca balboni 5 febbraio 2016Di Franco Vergnani
Ricordo che in un vecchio episodio della serie di telefilm del Tenente Colombo interpretato magistralmente da Peter Falk, due scrittori che abitualmente nei loro libri di grande successo erano soliti dividersi il lavoro di stesura dei loro romanzi gialli ad un certo punto uno dei due scrittori elimina fisicamente l’altro perchè fu palesemente accusato di non partecipare per nulla alla stesura del testo.

Un pericolo che i nostrani neo giallisti Marco Cevolani e Giuliano Monari, non corrono in quanto nella presentazione della loro opera prima “Quando le cose cambiano di peso” hanno spiegato con chiarezza e dovizia di particolari i rispettivi ruoli.
Tutto questo in una simpatica serata che si è svolta con piena soddisfazione degli autori, all’Enoteca Balboni di Via Ferrarese a Cento, affiancati dalla nota attrice Selene de Rosa e con lettura di brani del libro da parte di Cristina Benini che per una volta non ha deliziato il pubblico cantando ma recitando.
Paragoni con altri autori? di solito non si fanno mai, ma se proprio dovessi, in mente mi viene la coppia straordinaria di Fruttero&Lucentini,, non vuole essere un accostamento irriverente: avranno pur iniziato anche loro a scrivere prima di arrivare al grande successo che ha caratterizzato la loro straordinaria carriera.
Il duo di neo scrittori centesi, ha voluto partire da qui, da dove sono nati e dove hanno vissuto, per poi piano piano andare oltre, e andare oltre non significa solo spostarsi di località come fa il protagonista del romanzo “Giangiacomo Vero Sella”, ma dare al termine di questa avvincente opera prima, l’appuntamento a coloro che diventeranno (ne sono certo) i loro affezionati lettori che così avranno modo di continuare a seguire gli intrighi, i sospetti e i misteri che i nostri autori made in Cento avranno già in mente di proporci.
Ma perchè allora fermarsi dentro le mura di casa, la parola d’ordine è quella di viaggiare oltre, di sconfinare e portare bene in vista il libro con la sua sgargiante copertina gialla, in altri luoghi e presentarlo a più gente possibile, portare cultura, dare gioia con la lettura di questo nuovo e avvincente personaggio, che non ha nessuna voglia di rimanere troppo tempo lontano dai guai.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.