• Mar. Giu 25th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

COPPARO: Intensificata la vigilanza nel copparese da parte dei Carabinieri. Un arresto e una denuncia nella giornata odierna. Posti di controllo a Copparo e frazioni

DiComando Carabinieri

Mar 1, 2024
Foto e video dal cielo per immagini uniche e ad altezza ‘zero’ con droni cinewoop per filmati pieni di adrenalina …

I Carabinieri della Compagnia di Copparo hanno intensificato la presenza e la vigilanza su tutto il territorio del Comunale, comprese le frazioni, presidiando incessantemente le strade in ingresso e in uscita dai centri abitati nonché le aree rurali, nell’ambito di un’intensificazione degli sforzi per reprimere tutte le forme di illegalità.

Nella giornata di ieri, 29 febbraio 2024, infatti, i Carabinieri della Stazione di Ambrogio hanno rintracciato e arrestato un 31enne cittadino italiano colpito da un Ordine di carcerazione per reati contro il patrimonio commessi nella provincia di Sassari e in Francia. L’uomo, che in passato aveva accumulato una serie di condanne penali, ora dovrà scontare una pena detentiva e per questo motivo, dopo essere stato individuato dai Carabinieri, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Ferrara dove rimarrà per la durata della pena.

Sempre ieri, a Copparo, i militari del Nucleo Radiomobile hanno rintracciato un cittadino straniero che, attorno a mezzogiorno, era uscito da uno dei supermercati del territorio comunale senza pagare la merce prelevata allontanandosi repentinamente a bordo della sua automobile nel tentativo di far perdere le proprie tracce. L’attenzione di alcuni avventori che avevano annotato il numero di targa ha però vanificato il tentativo di fuga, poiché ha consentito ai militari di risalire velocemente all’autore del delitto, scoprendone l’identità e recuperando e restituendo tutta la refurtiva. Dopo essere stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ferrara, il cittadino straniero ora dovrà rispondere del reato di furto.

Il lavoro dei Carabinieri di Copparo non si è fermato però qui poiché sono stati effettuati posti di controllo in tutta l’area del copparese identificando circa 40 persone e 30 veicoli ritenuti di potenziale interesse operativo.