• Ven. Dic 9th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Greghi: “grazie al PD Cento ha il ruolo che le spetta, protagonista dei maggiori percorsi politici istituzionali del nostro territorio”

DiGiuliano Monari

Mar 14, 2016
pd con greghiPer troppo tempo Cento é stata autoreferenziale ed isolata dal resto del panorama politico ed istituzionale. Dopo un lungo e faticoso percorso possiamo dire di aver riportato Cento al ruolo che le spetta: protagonista  dei maggiori percorsi politici istituzionali del nostro territorio. Mettiamo in dimenticatoio i periodi delle vecchie giunte in cui Cento non veniva nemmeno convocata, ed evidenziamo come ora goda di una filiera politica istituzionale che permette il dialogo e una partecipazione nei processi decisionali ai diversi livelli. Non a caso proprio appena alcuni giorni fa, é stato in Città il Viceministro alle infrastrutture con cui si sta gestendo la tematica Cispadana, oltre alla visita del Viceministro dell’Interno Filippo Bubbico che si terrà in Città il prossimo 21 marzo alle ore 20.45. Il Partito Democratico, e l’amministrazione comunale,  sono quindi riusciti in questi anni a tessere un legame relazionale mettendo al centro le istanze del territorio, creando opportunità che non possono assolutamente essere disperse o compromesse da chi vuole -adesso come in passato- una Cento immobile e priva di dialogo. I silenzi voluti dalla destra delle ultime giunte hanno causato profonde ferite e ritardi per il nostro territorio, si vedano i cantieri c.d. coop e quelli della messa in sicurezza idraulica, entrambi cantieri e risorse avviate solo grazie alla radicale ed innovativa politica di governo approdata in città nel 2011. Il dialogo é stata quindi una  condizione di cambiamento  profondo della nostra Città. Il cambiamento sta ancora dalla parte di chi sta trovando soluzioni ai problemi della Città e non in chi per anni -con silenzio ed immobilismo- li ha creati. Continueremo quindi a utilizzare ogni opportuna sede di dialogo per rappresentare -con responsabilità e progettualità- le necessità della comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.