• Lun. Mag 23rd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

La Centese batte la Sanpolese per 2-1

DiGiuliano Monari

Nov 17, 2013

centese azioneDi Carlo Mazzaschi

Bella prova d’orgoglio della Centese, che espugna il difficile campo di San Polo d’Enza al termine di una partita nata male e raddrizzata grazie ad un secondo tempo di grande intensità e personalità. Barbi deve fare a meno di Gjinaj e Caniglia (squalificati), Errani e Marongiu (infortunati) e propone Ginesi al centro dell’attacco. La gara inizia con una buona Centese, che si affaccia dalle parti di Corradini al 13′ con Olivo (tiro alto dalla distanza) e al 15′ con Iazzetta che conclude a lato al volo su ottimo cross di Lettieri. Al 16′ la Sampolese passa: Ravanetti centra da sinistra per Camara che si fa largo col fisico in area, forse fallosamente, e serve l’accorrente Dallaglio che non lascia scampo ad Atti. La Centese per l’ennesima volta in questa stagione subisce gol al primo vero affondo avversario, e accusa il colpo: per tutto il resto della prima frazione i ragazzi di Barbi fanno fatica a reagire; la Sampolese amministra senza affanno e va vicina al raddoppio al 39′, quando Usina di testa impegna severamente Atti. La ripresa mostra invece, finalmente, una Centese d’assalto completamente diversa, concentrata e determinata a fare propria la partita. Sale in cattedra Enrico Iazzetta che al 50′  si libera al limite dell’area e scarica un bolide che Corradini, con un prodigioso colpo di reni, devia quel tanto che basta per mandare la sfera a stamparsi sulla traversa. E’ il preludio al pareggio che arriva al 56′ per merito delloo stesso Iazzetta, che infila una punizione chirurgica nell’angolo basso alla destra di Corradini, che questa volta non può nulla. La Centese e i suoi tifosi, in netta maggioranza anche oggi, ci credono. La Sampolese si spegne e gli ospiti si fanno sempre più minacciosi. I reggiani si fanno vedere nella metà campo biancazzurra al 66′ con il solito Camara, ma è un fuoco di paglia. Entra Ingardi e dopo pochi minuti serve Lettieri, che converge in area e viene atterrato fallosamente: è rigore ineccepibile, che il neo-entrato bomber realizza con freddezza. La partita è ora pienamente in mano alla Centese, che sfiora anche il terzo gol ancora con Ingardi, che tutto solo sul secondo palo arriva con un attimo di ritardo su un cross proveniente da sinistra. Nonostante i quattro minuti di recupero Atti non corre più alcun pericolo e la Centese porta a casa tre punti importantissimi per il morale e la classifica, al termine di una ripresa di grande spessore e determinazione; le difficoltà ci sono, ma il cuore e l’impegno anche, e a parte le due reginette in fuga (Lentigione e Fiorenzuola), tutto il resto appare ancora alla portata.

Sampolese: Corradini, Fava, Ravanetti, Foresta, Nevicati, Dallari, Camara, Usina (75′ Perciante), Celebi (65′ Esposito), Pin (33′ Pesci), Dallaglio. All.: Ferrarini.

Centese: Atti, Marchi, Cervellin, Paselli, Govoni, Ficarelli, Iazzetta, Benini (68′ Ingardi), Ginesi, Olivo (87′ Ruspaggiari), Lettieri. All.: Barbi.

Arbitro: Cannata di Faenza.

Ammoniti: Foresta, Nevicati (S), Marchi, Govoni, Benini (C): Espulsi: Esposito (S) e mister Ferrarini (S).

Gol: 15′ Dallaglio, 56′ Iazzetta, 74′ Ingardi (R).

Lascia un commento