• Dom. Giu 16th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Ospedale di Cento: l’Ortopedia riceve la certificazione dell’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza che la colloca tra gli “Ospedali di eccellenza 2024”

DiGiuliano Monari

Mag 8, 2024

L’Unità Operativa Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale di Cento, in particolare per quanto riguarda la chirurgia della spalla, è stata individuata come eccellenza italiana dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza, che gli ha conferito la certificazione degli “Ospedali di eccellenza 2024”.

Il direttore Luca Castagnini e la sua équipe non sono nuovi a ricevere riconoscimenti per la loro professionalità. Il bilancio dell’attività, infatti, aveva già inquadrato nei mesi scorsi l’Ortopedia centese come una eccellenza.

Siamo stati fra le prime realtà in Italia – ha spiegato il dott. Castagnini – a mettere in campo una presa in carico a 360 gradi del paziente grazie alla presenza di un internista in reparto. Una modalità organizzativa che permette una comunicazione migliore anche con il medico di base che seguirà il paziente dopo la dimissione”.

La tipologia degli interventi effettuati varia dalla chirurgia protesica alla chirurgia artroscopica, dalla chirurgia della mano alla chirurgia traumatologica anche di alta complessità (ad esempio fratture periprotesiche al femore).

L’Unità, inoltre, si è messa in luce per l’implementazione dell’attività di chirurgia elettiva e per aver realizzato diversi nuovi servizi, tra cui: l’accesso diretto al Pronto Soccorso con il percorso Fast track, lo sviluppo della telemedicina per il controllo a distanza e l’attivazione dell’Ambulatorio Osteoporosi.

E ancora, nel corso dell’anno 2023 l’unità operativa si evidenzia, a livello regionale per quanto riguarda i pazienti che sono stati operati rapidamente (entro 48 ore) dopo una diagnosi di frattura del collo del femore (113 pazienti): la relativa percentuale supera l’83%.

Tutti indicatori che consentono di mettere a fuoco la validità del lavoro svolto dall’Unità centese formata dal direttore Luca Castagnini e dai medici Sante Altamura, Martina Borile, Nicolò Chiarelli, Giacomo Gidiucci, Gaetano Giudice, Marco Orlandi, Sebastiano Ortu, Roberto Rossi, Roberto Scotto.