• Gio. Giu 30th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

POLEMICA CARNEVALE: FRATELLI D’ITALIA, “si dimetta l’assessore Claudia Tassinari, non è all’altezza del ruolo”

DiGiuliano Monari

Lug 13, 2014

george savignac“Dopo la conferenza stampa della proloco di Cento, in merito alla questione carnevale estivo – scrive George Savignac – , vorremmo fare alcune considerazioni. Innanzi tutto riteniamo che lo scontro tra la proloco e l’associazione carristi nasca dal disinteresse del sindaco di Cento Piero Lodi e del suo assessore alla cultura Claudia Tassinari in merito a qualsiasi tipo di manifestazione culturale non “ideata” dalla giunta.
Come hanno fatto giustamente notare i carristi, il progetto del carnevale estivo era stato presentato in comune, che poi come sempre ha scaricato tutto sulle spalle della proloco. Ma ciò che è più grave è il disinteresse mostrato in questi mesi verso l’associazione, che mentre si adoperava per dar vita a un progetto importantissimo per la città, informava tramite documenti protocollati la giunta dei ritardi che si stavano accumulando. In tutto questo tempo l’assessore alla cultura non si è mai visto e ad oggi ancora da parte della giunta non si sente proferire parola. Rileviamo poi che la proloco aveva invitato l’amministrazione alla conferenza stampa ma nessuno si è presentato, forse temendo proprio che venissero alla luce le loro pesanti negligenze. Ci troviamo quindi costretti a chiedere le dimissioni della Claudia Tassinari, che da anni si è dimostrata non all’altezza dell’assessorato alla cultura, nonché totalmente assente nell’ambito sportivo. La cattiva gestione dei fondi in attività di scarso interesse e l’atteggiamento snob riservato alle associazioni stanno massacrando il turismo di Cento. Per il bene di questa città, dei commercianti già allo stremo dalla crisi economica e dei rapporti con le associazioni, lasci il ruolo a qualcuno più competente. Ci auguriamo inoltre che almeno in questo caso sia l’assessore alla cultura a risponderci, dimostrando di avere almeno interesse per il suo ruolo”.

Lascia un commento