• Mer. Ago 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

RENO CENTESE: sopralluogo e analisi del terreno da parte dei tecnici di INGV sulla pozza di acqua

DiGiuliano Monari

Lug 3, 2014

bolle di ingv2014 reno centese1Di Giuliano Monari

A Reno Centese da alcune settimane si verifica uno strano fenomeno: l’acqua di una pozza nel terreno ribolle, come se si trattasse di un piccolo geyser. Richiesto l’intervento dei tecnici di INGV per analizzare il fenomeno e cercare di capire di cosa realmente si tratti. Puntualissimi, stamani, alle 8.20 i tecnici di INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) si sono recati a Reno Centese nel sito dove nei giorni scorsi è stato osservato un fenomeno di ebollizione di acqua in una pozza in un terreno adiacente alla frazione centese. Un fatto simile si verificò nel 2013 ad Ambrogio, a pochi chilometri da Copparo, dove anche il quel caso intervennero i tecnici di INGV per le analisi.In un terreno nelle campagne di Reno Centese, infatti, da alcune setimane, si sta verificando un fenomeno curioso: esce vapore da una piccola pozza di acqua e fango. Qualcuno si è accorto del curioso fenomeno ed ha pensato, giustamente, di avvertire chi di dovere. Infatti, Silvia Costa, presidente del comitato scuola Alberone, si è attivata immediatamente avvertendo i tecnici di INGV (Istituto di Geofisica e Vulcanologia) che hanno deciso di andare sul posto. Stamattina i tecnici provenienti da Finale Emilia si sono recati a Reno Centese ed hanno effettuato dei prelievi per cercare di capire di che tipo di fenomeno si tratti. Sul posto i tecnici hanno prelevato vari campioni di acqua e fango ed hanno effettuato delle analisi con un laboratorio da campo. Nei prossimi giorni si saprà con più precisione quali esiti hanno dato le analisi effettuate. Intanto, dalle prime dichiarazioni dei tecnici si apprende che l’acqua che sgorga e che ribolle “non proviene da tubature idriche (da escludersi quindi la provenienza dalla perdita d’acqua di una condotta civile) ma bensì da grandi profondità. L’acqua, inoltre, ha una forte salinità”. Un fatto più o meno simile si verificò lo scorso febbraio 2013 quando ad Ambrogio, a pochi chilometri da Copparo, precisamente in via Salmastri, venne scoperto un fenomeno del tutto insolito per quel territorio, una sorta di geyser. Probabilmente a Reno Centese si tratta di un evento non dissimile ma per le certezze, o le smentite, dobbiamo attendere il responso dei sopralluoghi di INGV.  Nelle foto i tecnici di INGV al lavoro nel sito di Reno Centese.

bolle di ingv2014 reno centese2 bolle di ingv2014 reno centese

 

Lascia un commento