• Ven. Ago 12th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

SFRATTATI I CARRISTI: cambiate le serrature ai capannoni di via Manin – Attesa per l’inizio dei lavori di messa a norma

DiGiuliano Monari

Mar 6, 2014

2014-03-06 12.19.50Di Giuliano Monari

Un pomeriggio triste per i carristi delle società carnevalesche centesi che, oggi, si sono visti ‘sfrattare’ dalle loro storiche sedi: i capannoni di via Manin dove da anni vengono realizzati i carri del carnevale di Cento. A controllare a vista gli operatori comunali incaricati di sigillare gli hangar (resi inagibili dal sisma del 2012) dove sono racchiusi i carri allegorici e gli attrezzi del mestiere che vengono impiegati dalle associazioni carnevalesche per modellare le loro creature, c’era una delegazione di carristi che ha seguito il lavoro. L’operazione ha previsto anche il cambio delle serrature, dopo che i presidenti delle società Mazalora, Ragazzi del Guercino, Risveglio, Ribelli, Toponi, Riscatto avevano consegnato le chiavi su richiesta del Comune di Cento che aveva annunciato lo sfratto poche settimane dopo il carnevale estivo del 2013. La speranza dei carristi è “che questo gesto sia un segnale di rinascita, che quanto prima comincino i lavori di manutenzione necessari a riportare l’agibilità nelle strutture”. Lavori che sono stati previsti dall’amministrazione nel piano delle opere pubbliche di quest’anno e che si auspica possano iniziare il prima possibile, per consentire ai carristi di ricominciare a lavorare per assicurare la presenza dei carri per l’edizione 2015 del carnevale, dopo la sospensione di quest’anno.

2014-03-06 12.24.11

Lascia un commento