• Dom. Gen 16th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

TARES – La Conferenza dei Sindaci risponde ad ASCOM: “Mancano i tempi tecnici per la rateizzazione”

DiGiuliano Monari

Dic 23, 2013

paolo pavaniLa Conferenza di sindaci dell’Associazione Intercomunale Alto Ferrarese, convocata dal presidente Paolo Pavani (foto) mercoledì 18 dicembre, ha trattato il tema Tares, divenuto pressante soprattutto per le attività economiche. Ad annunciare le decisioni dell’assemblea è il sindaco di Cento Piero Lodi.
In particolare – scrive Lodi -, Ascom, con Marco Amelio, presidente dell’associazione nell’Alto Ferrarese, aveva richiesto a Cmv e ai sindaci soci di attivare una rateizzazione senza sanzioni lungo tutto il 2014. Ciò a fronte di fatturazioni molto elevate, e da pagare entro fine anno, giunte a esercenti e ristoratori a saldo della terza ed ultima rata del tributo, comprensive peraltro della ‘maggiorazione sui servizi indivisibili’. In Conferenza si è a lungo analizzata la questione, senza dubbio fra le prioritarie per il territorio. «Da un approfondimento di carattere tecnico – riferisce Pavani – è emersa purtroppo l’impossibilità di una rateizzazione. Per contemplare una simile opportunità sarebbe indispensabile una modifica dei regolamenti e, nostro malgrado, non ve ne sono materialmente i tempi. Le variazioni ai regolamenti necessitano infatti di iter procedurali obbligatori, fra cui un passaggio nei consigli comunali, che non è possibile affrontare e concludere entro il 31 dicembre prossimo».
Fra le questioni ostative anche il tributo esclusivamente statale dello 0,30 euro a metro quadrato, sul quale i Comuni non hanno competenza e non possono in alcun modo incidere. «Non possiamo che esprimere il nostro rammarico per non riuscire a corrispondere alle legittime istanze rappresentate da Ascom – rimarca il presidente a nome della Conferenza dei sindaci -. Siamo consapevoli del momento di sofferenza che stanno attraversando le imprese, gravate dal perdurare della cisi, dalle conseguenze del terremoto e dai numerosi pagamenti cui sono chiamate nel mese di dicembre».

Lascia un commento