• Sab. Dic 3rd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO, LA LEGA SI PRESENTA: “SICUREZZA, NULLA FATTO DA OMICIDIO GOVONI. COLPEVOLE INERZIA LODI. STOP ACCATTONAGGIO, PRONTI A SEQUESTRARE LE ELEMOSINE”

DiGiuliano Monari

Mag 18, 2016

lista lega per contri“Dalla terribile rapina-omicidio di Renazzo niente è stato fatto per la sicurezza. Questa Amministrazione ha peccato di vergognosa indifferenza. Serve la ricetta Lega: stop accoglienza dei clandestini, prima i centesi, basta accattonaggio molesto. Siamo pronti a sequestrare le elemosine ai questuanti, che dilagano dal centro al parcheggio dell’ospedale”. Lo ha detto il consigliere regionale Marco Pettazzoni presentando questa sera la lista Lega Nord a sostegno di Diego Contri candidato sindaco a Cento. Pettazzoni, ieri sera in sede, ha parlato, in primis, di sicurezza e ha parlato di “colpevole inerzia dell’Amministrazione, che non si è svegliata neanche di fronte ai più efferati fatti di sangue”.

“Debelleremo il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e dell’accattonaggio molesto. Non è tollerabile che al parcheggio del Santissima Annunziata si lascino decine di immigrati molestare anziani, madri di famiglia con bimbi, e pazienti”. Nella ricetta Lega Nord per la sicurezza anche: “Più vigili nelle strade, meno negli uffici, un piano illuminazione, telecamere intelligenti e osservatori civici volontari a presidio delle frazioni”. Nei punti programmatici che Pettazzoni ha illustrato anche: la riapertura del Borgatti (“dopo quattro anni i danni maggiori li stanno facendo topi e piccioni, un patrimonio buttato via per incuria”), la “difesa a oltranza dell’ospedale, siamo pronti a incatenarci”. Il capogruppo in consiglio Lorenzo Magagna ha tracciato un bilancio della propria attività in consiglio, e di quella del gruppo: “97 interrogazioni presentate, l’ultima sulle infiltrazioni d’acqua al Palazzetto”, un dato di presenze personali del 93,3 per cento, che sale al 96% nel caso delle commissioni, 65 accessi agli atti effettuati. “In questi anni abbiamo ottenuto la trasparenza nelle donazioni post sisma e, più recentemente, la cartellonistica per disabili. Abbiamo acceso i riflettori, tra le altre cose, sullo stato della scuola di Corporeno, “che dopo 3 anni dalla costruzione ha già molteplici problemi”, sull’eternit nel territorio comunale e sulle acque reflue, “siamo l’unico gruppo che ha rendicontato ai cittadini, annualmente, la propria attività in consiglio”, ha sottolineato Magagna. “La Lega è una grande risorsa nel centrodestra: la nostra squadra – ha detto Contri – è come un grande puzzle, i cui pezzi si incastrano perfettamente in un progetto coordinato, completo e concreto. La Lega Nord è forza di coerenza che da sempre porta avanti le proprie istanze e i suoi amministratori, anche a livello territoriale, hanno dimostrato, nei fatti, di essere competenti, pragmatici, capaci e apprezzati”.

Questi i candidati, al completo, della lista: Lorenzo Magagna, Marco Pettazzoni, Renato Borgatti, Elisabetta Giberti, Luca Cardi, Elisabetta Cavicchi, Andrea Chappel, Michele Guidetti, Ornella Iotti, Alex Melloni, Chiara Montori, Silvia Balboni, Romina Bregoli, Mauro Monari, Gianluca Panzacchi, Enrico Pazzi, Sergio Zanarini Bonsi, Stefano Mazzanti, Renzo Artioli, Francesco Borsari, Giulio Marco Falcomer, Giorgia Fermi, Cristina Lavezzo, Rita Volta.