• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

GLI AIUTI AI PROFUGHI EBREI E AI PERSEGUITATI – IL RUOLO DELLA GUARDIA DI FINANZA

DiGiuliano Monari

Gen 31, 2017

Nell’ambito delle celebrazioni in programma per il Giorno della Memoria, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ferrara ha organizzato una conferenza dal titolo “Gli aiuti ai profughi ebrei e ai perseguitati – Il ruolo della Guardia di Finanza”.

La conferenza, organizzata con il patrocinio della Prefettura di Ferrara e del Museo Storico della Guardia di Finanza di Roma, si è tenuta oggi in Ferrara presso la “Biblioteca Ariostea”.

All’evento, oltre alle massime Autorità cittadine, hanno partecipato circa settanta studenti di tre Istituti Scolastici di Ferrara, che hanno mostrato grande interesse ed ammirazione per il Corpo nell’apprendere l’impegno profuso dai militari delle Fiamme Gialle che, contro l’Olocausto e le leggi razziali, a rischio della propria vita, si sono prodigati nel proteggere i perseguitati ebrei, nonché i deportati militari e politici, dal regime nazista.

In qualità di relatori sono intervenuti:

–         la Presidente dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, Professoressa Anna Maria Quarzi, che ha svolto una relazione su tre episodi che hanno riguardato cinque cittadini ferraresi salvati dalla Guardia di Finanza;

–         il Direttore del Museo Storico della G. di F., Maggiore Gerardo Severino ha evidenziato il ruolo dei  militari del Corpo a favore dei profughi ebrei e dei perseguitati.

Particolare interesse ha, infine, suscitato il libro dal titolo “21 giugno 1944: Destinazione Mauthausen….”, che narra la storia di Paolo Boetti, Maresciallo della Guardia di Finanza (Medaglia d’oro al Merito Civile “alla Memoria”), originario di Finale Emilia, presentato durante l’evento dal Maggiore Gerardo Severino. All’evento erano peraltro presenti le figlie del Mar. Boetti, Maria Grazia e Anna Maria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.