• Ven. Apr 19th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Luca Falcitano ‘DICCAP e SULPL Ferrara’ – “POLIZIA LOCALE DI CENTO: DOPO IL CHIARIMENTO DELL’ASSESSORE ALLA POLIZIA LOCALE, L’AMMINISTRAZIONE RISOLVA IL PROBLEMA DELLA PROGETTUALITA’ DEGLI AGENTI”

DiGiuliano Monari

Nov 18, 2020

Si è tenuto nella giornata di ieri l’incontro voluto dall’Ass. Labianco dopo le tematiche sollevati dai Sindacati DICCAP (Dipartimento Autonomie Locali ) e SULPL (Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale), Sindacati più rappresentativi per la Polizia Locale Italiana, sulle importanti questioni irrisolte e che riguardano la Polizia Locale di Cento.

L’incontro è stata anche occasione per chiarire le dichiarazioni dell’Assessore Labianco che in sede di Consiglio Comunale del 11 Novembre aveva affermato di voler “dare presenza maggiore alla polizia locale e professionalità, devono fare un salto di qualità che ancora non riescono a fare”.

Questa frase aveva creato diversi malumori tra gli Agenti del Corpo, ma in sede di incontro con i Sindacati Autonomi l’Assessore Labianco ha chiarito che le frasi sono state de-contestualizzate e ha precisato che le sue affermazioni sulla professionalità degli Agenti erano collegate ai nuovi progetti che saranno avviati dal Comune di Cento, anche di sviluppo tecnologico, su cui dovrà esser fatta formazione specifica.

Lo stesso assessore ha inoltre precisato ai rappresentanti di Diccap e Sulpl alla luce dell’importante lavoro svolto sul territorio dimostrano sempre di essere all’altezza dei compiti assegnati e di essere soddisfatto della dedizione che gli stessi Agenti mettono nello svolgimento del loro dovere.

SULPL e DICCAP nel prendere atto del “fraitendimento sulle frasi” hanno chiesto all’Assessore alla prima Commissione consiliare o Consiglio Comunale utile in cui si parlerà di sicurezza, di precisare quanto emerso in sede di incontro.

Relativamente alle altre tematiche sui 2000 euro tolti dal progetto l’Assessore ci ha riferito che per l’anno 2020 per motivi contabili non sarà possibile reinserirli all’interno del progetto, ma che si stanno cercando “altri finanziamenti” per ovviare al problema se possibile già quest’anno o comunque a partire dal 2021 tramite “nuovi finanziamenti” si cercherà di incrementare il progetto.

I Sindacati Autonomi hanno di fatto preso atto di questa nuova situazione emersa, rammentando che ovviamente senza l’implementazione della progettualità specifica non si potranno garantire i servizi disagiati a progetto.

Nel corso dell’incontro l’Assessore ha inoltre riferito che la Polizia Locale di Cento nell’ambito delle Ordinanze del Questore, ha iniziato i servizi di controllo normativa COVID, ma ad oggi la Prefettura non ha ancora garantito per iscritto la liquidazione delle indennità di ordine pubblico.

Per risolvere questa situazione i Sindacati Autonomi nella giornata di ieri hanno inoltrato, come già fatto per Comacchio, una richiesta scritta a Prefettura che Questura, per richiedere come stabilito dai dettati normativi i pagamenti delle indennità di Ordine pubblico per gli Agenti impegnati nell’emergenza COVID.

SULPL e DICCAP hanno inoltre esortato anche l’amministrazione di Cento ad attivarsi allo stesso modo tramite i canali istituzionali per garantire i pagamenti di tali indennità.

Sulle tematiche contrattuali festivi infrasettimanali e indennità esterne per chi svolge servizi controllo COVID il Comandante Balderi dovrebbe portare idonee proposte di risoluzione in sede di delegazione trattante.

I Sindacati Autonomi si dichiarano abbastanza soddisfatti dell’incontro avuto con l’Assessore, in quanto se pur chiarite sia le dichiarazioni rese in sede di consiglio Comunale che le altre tematiche segnalate nei giorni scorsi, è emerso nuovamente il problema della progettualità dei servizi disagiati, che il Sindaco Toselli aveva dichiarato come risolto.

L’auspicio è che, come detto dal dott. Labianco, l’amministrazione possa trovare in tempi brevi e certi fondi diversi per incrementare le progettualità del Corpo, dimostrando quindi anche nei fatti di voler risolvere i diversi problemi creati da alcuni dirigenti che non indossando una divisa non conoscono l’importante lavoro svolto quotidianamente sul territorio dalla Polizia Locale di Cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.