• Ven. Apr 19th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

MAURO BERNARDI ‘RISORGICENTO: “ENORMI POSSIBILI DANNI” dagli sviluppi delle dimissioni dei consiglieri

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Mag 24, 2021

A vedere gli sviluppi della vicenda “Dimissioni dei 13 Consiglieri comunali …” c’è da chiedersi se i “politici centesi” (ed i “tecnici comunali” coinvolti nella vicenda) si rendono pienamente conto degli ENORMI POSSIBILI DANNI ai quali stanno esponendo la comunità centese!

Dopo essere andati il 07/05/2021 in 13 a firmare davanti ad un notaio le loro dimissioni ai sensi dell’art. 141 del TUEL sono andati in 9 il giorno successivo 8 maggio davanti alla Segretaria comunale a sottoscrivere la delega ad uno di loro di presentare le dimissioni del giorno prima per confermare la presentazione delle loro dimissioni ai sensi dell’art. 38 del citato TUEL.

Successivamente sono apparse sulla stampa le dichiarazioni dei consiglieri Mattarelli, Lodi e Veronesi che sostenevano pubblicamente che le dimissioni presentate erano da ritenersi a tutti gli effetti valide…..

Poi è stato riportato pubblicamente di una nota della Segretaria comunale nella quale si parlava di “Non luogo a procedere…” (senza che si specificasse a cosa si riferisse: allo scioglimento del Consiglio comunale, o ad altro?).

Si perché ammesso e non concesso che con la non sottoscrizione di Contri della delega a Mattarelli siano venuti meno i presupposti di cui all’art. 141 quelli di cui all’art. 38 rimangono pienamente validi!!! O no?

Secondo la sentenza del T.A.R. CALABRIA, Sez. I, 24 novembre n. 1093 “…Ne consegue che la invalidità di taluna delle dimissioni presentate congiuntamente da parte della metà più uno dei consiglieri non incide sulla validità di quelle tra esse ritualmente presentate, non rilevando al riguardo il mancato raggiungimento dello scopo dello scioglimento del Consiglio ComunaleNe deriva che le dimissioni presentate, contestualmente o individualmente (a prescindere dalla motivazione, dalla causa ovvero da un’eventuale condizione apposta) determinano il medesimo effetto giuridico rappresentato dalla norma, costituito dalla decadenza dalla carica di Consigliere Comunale, con applicabilità dell’istituto della surrogazione. Qualora le suddette dimissioni siano state presentate contestualmente dalla metà più uno dei consiglieri ne deriva l’ulteriore e diverso effetto dello scioglimento del Consiglio Comunale. Nel caso di specie, come precisato, non si è verificata l’ipotesi in questione con la conseguente conformità alla legge dell’operato del Comune che ha provveduto alla surrogazione dei Consiglieri Comunali dimissionari…..

Una volta accertato, pertanto, il non verificarsi delle dimissioni contestuali della metà più dei consiglieri comunali l’effetto giuridico è rappresentato dall’efficacia delle dimissioni presentate dai consiglieri comunali dimissionari e dall’applicabilità dell’istituto della surrogazione….”

Forse il linguaggio della sentenza soprariportata è un po’ difficile da capire per il cittadino comune ma sicuramente i Consiglieri comunali di Cento, la segretaria comunale, gli assessori ed il Sig. Prefetto di Ferrara capiscono benissimo….

Stamattina in piazza ho visto che è pubblicata la convocazione della riunione del Consiglio comunale a firma del Presidente che ha presentato le dimissioni con tutti i crismi dell’art.38 e che pubblicamente ha sostenuto di ritenere valide le dimissioni collettive anche ai sensi dell’art. 141 …. Ma è legittima questa convocazione?

E’ legittimo che non ci sia all’ordine del giorno la surrogazione dei Consiglieri che hanno presentato le loro dimissioni irrevocabili ai sensi dell’art. 38 del TUEL? (almeno quelle di Mattarelli hanno sicuramente tutti i requisiti fin dal 07/05/2021 – o no?).

Approvare atti importantissimi per l’attività del Comune di Cento senza aver prima provveduto alla surroga dei Consiglieri dimissionari secondo me è un atto gravissimo che potrà comportare danni enormi alla comunità centese.

Spero che qualcuno mi dimostri che sto sbagliando perché in caso contrario le conseguenze saranno di portata inimmaginabile.

Cento, 22 maggio 2021 Mauro Bernard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.