• Mer. Dic 7th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Piccoli azionisti CR Cento: “espansione a Bologna e Modena, risultati deludenti”

DiGiuliano Monari

Set 19, 2015

esterno cassa di risparmio di cento“In merito ai comunicati stampa della CRCENTO SPA relativi alle sofferenze registrate nei bilanci della banca , – scrivfono in una nota i Piccoli Azionisti della Cassa di Risparmio di Cento spa – ci corre l’obbligo di segnalare che anche quest’anno
In assemblea abbiamo  chiesto espressamente al direttore Damiano in quale percentuale fossero le sofferenza per provincia , ovvero quale era il rapporto sofferenze lorde / crediti lordi per provincia (FE,BO,MO) . Infatti , se tale rapporto a livello banca e’ del 6,8% sarebbe utile far sapere ai soci come si compone per provincia al fine di sapere se l’espansione in provincia di MO e di BO , fortemente voluta da Damiano e dal cda , è più o meno rischiosa della nostra storica provincia di Ferrara. Damiano non ha fornito NESSUNA RISPOSTA , (ricordiamo la percentuale delle sofferenze totali fornita lo scorso anno  : 30% Ferrara, 30% Modena , 40% Bologna. Quella risposta non chiarisce NULLA. in quanto non sappiamo come sono ripartiti i prestiti a clienti. Ovvero se le sofferenze al 31.12.2014 sono 128 milioni di € e il 40% , cioè 51,2 milioni sono in provincia di Bologna e 38,4 milioni sono in provincia di Modena , quanti sono i prestiti in queste due provincie ? La ritrosia a fornire tale dato, già chiesto anche nel 2012, ci fa supporre che l’espansione nella due provincie predilette dal direttore Damiano e dal vice Turci, in quanto provenienti rispettivamente da Bologna e Modena siano deludenti, a dire poco. Ora alla luce della dichiarazione della banca che ritiene essere una NON NOTIZIA l’analisi effettuata dal CENTOPERCENTO di agosto , confermando di fatto quanto riportato dal mensile , ci pare evidente che la risposta fornita da Damiano in assemblea sia una non verità , in quanto dalla provincia di Bologna provengono la metà delle sofferenze e oltre tutto si continua a non fornire la percentuale di sofferenze per provincia . Temiamo che anche qui ci siano SORPRESE. Perché non si fornisce tale informazione ai soci ? “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.