• Lun. Dic 5th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Remazzo in vece di Renazzo, il refuso verrà corretto

DiGiuliano Monari

Feb 3, 2016

remazzoDi Giuliano Monari

Renazzo, la più popolosa frazione di Cento è stata ‘vittima’ di un refuso che ha creato ilarità mista a qualche critica sui social a causa di un cartello stradale, posizionato nei giorni scori, dove il nome del paese da Renazzo era diventato Remazzo. Una ‘m’ al posto della ‘n’ che ai renazzesi doc non era andata proprio giù. Il cartello in questione lo avevano notato gli automobilisti che percorrendo via Modena e dovendo svoltare a destra all’incrocio con via Di Renazzo in direzione della frazione appunto, si sono trovati di fronte alla segnaletica, appena posata dalla Ditta incaricata, che riporta in bella evidenza: ‘Remazzo’ 2, invece di Renazzo 2. Una vicenda che ha immediatamente creato ilarità ed è diventata subito virale sui Socialnetwork, con centinaia di visualizzazioni e condivisioni. “Dopo le scritte ‘SCUOLA’ dove le scuole più non c’erano, ora anche i paesi “taroccati”…..e meno male che stamattina a montarli c’erano 2 camioncini (quindi immagino 4 operai)”, scrive una persona su uno dei tanti Social dedicati alla Città di Cento. Il sindaco di cento – contattato in merito alla questione – conferma che “la segnaletica stradale è stata posta dalla Provincia, abbiamo segnalato il refuso e sono certo che nei tempi brevi verrà sostituita”. Più caustica la Lega Nord che – attraverso una nota stampa fa sapere che “l’amministrazione comunale di Cento proprio non ce la fa a fare una cosa per intero fatta bene” – attacca Marco Pettazzoni, consigliere regionale Lega Nord. “Hanno messo la nuova segnaletica stradale, cosa buona e opportuna, ma Renazzo è diventato Remazzo. Ora, i nostri amministratori hanno così tante cose cui pensare che dimenticano i nomi delle frazioni del loro territorio? – attacca l’esponente del Carroccio”. Comunque, tutto è bene quel che finisce bene. Il refuso verrà coretto apponendo un nuovo cartello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.