• Mer. Set 28th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

SAN GIOVANNI IN PERSICETO: Sfuma il progetto outlet

DiGiuliano Monari

Set 18, 2013
outlet
Di Giuliano Monari 
Il nuovo Outlet a San Giovanni non si farà più. Brutte notizie dunque sul fronte occupazionale che, almeno stando alle previsioni, doveva dare un forte impulso alle assunzioni nell’area di San Giovanni in Persiceto con la realizzazione del nuovo Outlet. A dare la brutta notizia è proprio lo stesso comune della cintura bolognese attraverso un comunicato stampa. Pochi giorni fa durante l’ultima conferenza dei servizi sul progetto di realizzazione dell’Outlet a cui partecipavano Regione, Provincia, Comune, attuatori e altri enti interessati, gli imprenditori coinvolti hanno avanzato richiesta di chiusura del procedimento. Si chiude dunque a Persiceto la vicenda outlet, che negli ultimi mesi ha diviso il paese fra favorevoli e contrari alla nascita della struttura commerciale. Dopo aver ricevuto richiesta di realizzare un outlet sul territorio comunale, da parte di Villa Conti srl in partnership con Pirani Group, il Comune di Persiceto aveva avviato un percorso di approfondimento sul progetto insieme a Regione, Provincia e cittadini. Alcuni abitanti di Persiceto e dei comuni limitrofi si erano poi interessati attivamente al progetto inviando al Comune una petizione con oltre 300 firme che chiedeva di attivare un percorso partecipato sul tema outlet. Fra le ultime tappe, nella seduta del Consiglio comunale di Persiceto dello scorso 27 agosto è stata approvata all’unanimità una mozione del Gruppo Democratico che impegna il Comune a definire un progetto di fattibilità di percorsi partecipati mirati ad informare e a coinvolgere la cittadinanza sulle scelte che riguardano il territorio comunale o su questioni di particolare rilevanza sociale o culturale di interesse generale. “Durante l’ultima conferenza dei servizi sul progetto di realizzazione dell’Outlet – dichiara il sindaco Renato Mazzuca – a cui erano presenti Regione, Provincia, Comune, attuatori e altri enti interessati, gli imprenditori coinvolti hanno avanzato richiesta di chiusura del procedimento in quanto secondo loro non era più possibile rispettare i tempi che avevano ipotizzato. Ad oggi nonostante il progetto outlet sia sfumato, posso assicurare che l’iter per definire un regolamento sui percorsi partecipati andrà avanti rinsaldando il nostro impegno a coinvolgere i cittadini nelle scelte che li riguardano. La nostra Amministrazione ritiene infatti la partecipazione un principio di democrazia imprescindibile e ha già svolto percorsi partecipati su temi importanti come la raccolta dei rifiuti porta a porta e il concorso di progettazione Alt-Stazione sulla riqualificazione dell’area della stazione ferroviaria. Nelle prossime settimane è previsto inoltre l’avvio di un percorso partecipato che coinvolge tutta l’Unione Terred’acqua per la definizione dei progetti da inserire nel Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e successivamente un altro percorso, sempre a livello di Unione, in tema di Agenda Digitale. Detto ciò vorrei sottolineare -aggiunge il sindaco– che l’epilogo della vicenda dimostra che quanto fin qui dichiarato dall’amministrazione comunale corrispondeva alla reale situazione: nulla era stato deciso a priori ma si stava valutando il progetto”.

Lascia un commento