• Dom. Mag 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

TRAMEC CENTO-TULIPANO BOLOGNA

DiGiuliano Monari

Mag 5, 2014
derby basket 28 novembre 2009Di Michele Manni
Per alcuni è un sogno che si realizza, per altri un vero e proprio incubo: quel che è certo è che, la serie fra Tramec e Tulipano, è quella che farà più rumore in città e nei dintorni.
Il successo di Tortona in quel di Castelfiorentino ha infatti definito la griglia play off per la quale la Tramec Cento, settima forza del girone, affronterà la Tulipano Bologna al primo turno.
Ambiziosa formazione costruita per vincere e riportare entusiasmo nell’ambiente bianco-blu, la squadra allenata da Federico Politi ha chiuso la stagione regolare al secondo posto in classifica, a pari punti con la capolista Tortona ma dietro ai piemontesi per via degli scontri diretti favorevoli a Rotondo e soci.
Le recenti sconfitte subite da Empoli e Montecatini, hanno invece relegato la compagine guidata da Gabriele Giuliani al settimo posto in graduatoria.
Per la società centese è senza dubbio la trasferta logisticamente meno dispendiosa e più comoda, nonché quella più rilevante per prestigio, risonanza e incasso, dato il più che probabile “tutto esaurito” in gara due. Sugli spalti, il gemellaggio tra le due tifoserie sarà il valore aggiunto di una sfida ricca d’incroci e motivi d’interesse.
Gara uno è in programma per le ore 18 di domenica 11 maggio in quel di Bologna, mentre gara due si giocherà alle ore 21 di mercoledì 14 maggio in quel di Cento. In caso di necessità, le due squadre si contenderanno il passaggio del turno alle ore 18 di domenica 18 maggio, presso l’impianto di Piazza Azzarita.
Il fattore campo è dunque amico dei bolognesi ma il quintetto centese, storicamente duro a morire in casa ma più vulnerabile in trasferta, si presenta all’appuntamento con un inedito bilancio interno identico a quello esterno: sette vittorie e otto sconfitte.
I precedenti stagionali tra le due sono tutti favorevoli a Caroldi e soci: 65-69 in precampionato e 70-93 all’andata sulle tavole del Palabenedetto, 61-58 su quelle del Paladozza.
E proprio quest’ultima sfida è un ulteriore stimolo per il centese, cornuto per l’assenza dello squalificato Di Trani e mazziato per quel paio di decisioni arbitrali che nel finale agevolarono la “remuntada” dei padroni di casa e furono sportivamente riconosciute come sanguinose anche dalla sportiva platea felsinea.
Pensare di conquistare la serie è possibile ma improbabile per il valore degli avversari e la discontinuità di rendimento palesata dalla Tramec in precedenza, ma portare a casa almeno un punto contribuirebbe a lasciarsi alle spalle il senso d’ingiustizia col quale i bianco-rossi uscirono sconfitti da quella partita e ricompensare i tifosi che già si stanno organizzando.
Alcuni di loro, in particolare, ripeteranno l’esperienza della camminata che li condurrà da Cento a Bologna, mentre la società si sta adoperando per allestire un servizio navetta, i cui dettagli verranno resi noti in settimana, così come le modalità di acquisizione dei tagliandi per le prime due gare della serie.

Lascia un commento