• Gio. Set 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

UNA FESTA PER IL RITORNO DI DON PIETRO E PER I SUOI 50 ANNI DI SACERDOZIO

DiGiuliano Monari

Ott 27, 2013

donpietro1

Il 10 Luglio scorso, 50° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di don Pietro Mazzanti, un gruppo di parrocchiani di S.Pietro di Cento, si era recato a Pieve di Cadore – ove il parroco stava trascorrendo un periodo di riposo – per partecipare “a sorpresa” alla S. Messa da lui celebrata nel locale Duomo. (vai all’articolo del 10 luglio 2013) In quell’ occasione ci si era ripromessi di ritrovarsi, a fine estate, a Cento, per offrire l’opportunità ai parrocchiani impossibilitati ad andare a Pieve di Cadore, di festeggiare tutti insieme il proprio parroco. Ecco allora che Domenica 20 Ottobre, presso il ristorante Europa, centinaia di parrocchiani e amici si sono potuti stringere intorno all’amato parroco, in ritrovata salute e piena forma fisica. Durante la festa, Don Pietro è stato omaggiato di un particolare dono, presentatogli con queste parole da un rappresentante della parrocchia: “Siamo certi che il servizio di don Pietro sia stato, sarà e rimarrà un riferimento fondamentale per la nostra Parrocchia e per tutta la nostra città, e che il modo migliore per fissare nella nostra storia, e testimoniare fedelmente, una presenza così importante, sia un’opera d’arte. Per questo abbiamo voluto donargli un quadro, che lo ritraesse rappresentando ciò che lui è per noi”. Un dipinto realizzato dall’artista centese Nicola Nannini, un parrocchiano che conosce bene Don Pietro e che l’ha colto nel pieno della sua funzione pastorale: la celebrazione della Festa di S. Pietro del 29 Giugno scorso, nel cortile adiacente alla chiesa di via Cremonino. “Il dipinto – ha sottolineato la nota scritta dai parrocchiani – testimonierà senza limiti di tempo ciò che noi oggi sappiamo molto bene: don Pietro Mazzanti è un Uomo Vero, un Parroco Vero, un Sacerdote Vero, Modesto e soprattutto un Maestro di Generosità”. Una festa che ha celebrato anche il ritorno alla piena attività di Don Pietro, fermato per qualche mese da problematiche fisiche ora risolte, che non vede l’ora di ritornare nella sua amata chiesa, ora inagibile a causa del terremoto.

Lascia un commento