• Lun. Giu 24th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

4 novembre, Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale

Venerdì 4 novembre il Comune di Persiceto celebra la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale. Alle ore 10 il sindaco Lorenzo Pellegatti presiederà la commemorazione a Decima e alle ore 11 a Persiceto. Sabato 5 novembre alle ore 10 si terrà l’inaugurazione della mostra “Cultura della Memoria” a cura di Anmig e Anpi sezioni locali.
Il 4 novembre, anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, si celebra la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale e anche il Comune di Persiceto, medaglia d’argento al valor militare per attività partigiana, commemora la ricorrenza con due momenti istituzionali a Persiceto e a Decima e con una mostra dedicata alla memoria di coloro che hanno partecipato ai due conflitti mondiali.
Il programma delle celebrazioni inizierà venerdì 4 novembre alle ore 10 presso il Monumento ai caduti di Decima (piazzale della Chiesa), con la posa della corona commemorativa a cui seguirà il saluto del sindaco Lorenzo Pellegatti. Alle ore 11 si proseguirà a Persiceto presso il Monumento ai caduti in piazza Garibaldi, dove si terrà la cerimonia dell’alzabandiera, la posa della corona commemorativa, il saluto del Sindaco Lorenzo Pellegatti e l’intervento di Carla Formigoni, presidentessa Anmig (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione) sezione di San Giovanni in Persiceto. A seguire si terrà un breve corteo per la posa delle corone commemorative presso i monumenti ai caduti dentro alla Chiesa del Crocefisso, nel portico interno del Palazzo comunale e nel cimitero del capoluogo. Per l’occasione saranno presenti rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle associazioni locali e alcuni studenti della scuola secondaria di primo grado “Suor Teresa Veronesi” che parteciperanno alle celebrazioni e che affiancheranno gli Alpini nel momento della cerimonia dell’alzabandiera.
Sabato 5 novembre in occasione dell’inaugurazione dell’Archivio locale di Anmig (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione) e Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) alle ore 10, nell’androne al primo piano del Municipio si terrà l’inaugurazione della mostra“Cultura della Memoria” a cura di Anmig in collaborazione con Anpi, sezioni di Persiceto. Intervengono: Lorenzo Pellegatti, Sindaco di San Giovanni in Persiceto, Carla Formigoni, presidente Anmig sezione di Persiceto, Bruno Serra, Anpi sezione di Persiceto.Dopo una breve presentazione della mostra a cura di Miriam Forni, Associazione Co.me.te., alle ore 10.30, nella Sala Consiliare del Municipio si terrà un Convegno sulla storia dell’Anmig e sulle ricerche e studi che hanno portato alla costituzione dell’archivio della sezione di Persiceto. Intervengono: Adriano Zavatti, presidente Anmig regionale, “L’Anmig oltre il secolo di storia”, Claudio Leombroni, responsabile Servizio Biblioteche Archivi e Beni culturali della Regione Emilia-Romagna, “Politiche e finanziamenti regionali”, Roberta Cavani, vice presidente Anmig Modena, “Gli studi archivistici Anmig: un’esperienza tra eredità di valori e conservazione della Memoria”, Letizia Guidi, archivista, “Archivio della sezione mandamentale Anmig di Persiceto”, Alberto Tampellini, storico e archivista, “La storia di una comunità narrata dai suoi archivi”, Giorgio Pancaldi, presidente Anmig Ferrara “Il fuoco del sacrificio dei mutilati ed invalidi di guerra arde perenne”.
La mostra “Cultura della memoria”Le Sezioni di Persiceto di Anmig e Anpi hanno allestito questa mostra con l’obiettivo di far luce sul materiale d’archivio che viene custodito, come segno tangibile della memoria storica nazionale e locale. L’archivio si trova in corso Italia 70, presso la sede delle Sezioni Anmig e Anpi di San Giovanni in Persiceto. La mostra espone solo alcuni dei materiali e vuole essere un invito per studenti e cittadini a consultare l’archivio per approfondire la conoscenza di importanti avvenimenti storici e di realtà associative importanti che hanno contribuito a definire l’identità del territorio. La documentazione storica delle associazioni è utile a ricostruire l’attività prevista dallo statuto che si estrinsecava soprattutto nel sostegno morale e materiale a chi aveva riportato invalidità e mutilazioni a seguito di azioni belliche. La mostra viene inaugurata in concomitanza con la ricorrenza del 4 novembre, Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate, celebrazioni nelle quali Anmig e Anpi sono in prima fila per ricordare i militari che sacrificando la vita, hanno contribuito a portare a compimento l’Unità della Patria.Nella mostra sono esposti: alcuni fascicoli personali di mutilati soci, risalenti ai primi anni dell’Anmig (1919); numerosi fascicoli di soci Anmig del territorio persicetano e comuni limitrofi (Sala Bolognese, Sant’Agata, Crevalcore, Anzola) risalenti al primo dopoguerra; documentazione amministrativa dell’Anmig (verbali di assemblee, corrispondenze, bilanci); foto di cerimonie, premiazioni, cene sociali e medaglie; documenti relativi alla Resistenza, all’origine dell’Anpi, ai primi anni di attività e ai rapporti dell’Anpi con altre associazioni combattentistiche; riviste e libri a tema.Orari di visita della mostra fino a sabato 26 novembre 2022: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 18.00, sabato dalle ore 8.30 alle 13.00, (chiusa la domenica e i festivi). Ingresso libero.