• Mar. Giu 18th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Al via studio di fattibilità per la ciclovia tra i comuni di Terre del Reno, Poggio Renatico, Bondeno, Cento e Vigarano Mainarda

DiGiuliano Monari

Dic 24, 2022

Cento, 23 dicembre 2022. Approvata in giunta comunale l’adesione alla realizzazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione di una ciclovia tra i comuni di Terre del Reno, Poggio Renatico, Bondeno, Cento e Vigarano Mainarda. L’Assessore Salatiello  “Con questo studio, ci faremo trovare pronti per tutti i futuri finanziamenti che arriveranno dalla regione e dal PNRR. Un’infrastruttura di mobilità lenta che il nostro territorio desidera da tempo”
Unire le tre grandi ciclovie e creare un sistema di interconnessione del territorio comunale é uno dei punti del programma dell’Amministrazione Accorsi, che con l’approvazione dello schema di accordi tra i Comuni dell’Alto Ferrarese per la redazione di uno studio dì fattibilità giunge ad un passo importante per la sua realizzazione.L’Assessore Salatiello specifica di cosa si tratta “Lo studio rappresenta una prima fase di progettazione che interesserà sia la connessione del territorio dell’Alto Ferrarese con le tre grandi ciclovie (Sole, Vento e Reno), sia l’analisi degli interscambi funzionali a connettere il territorio internamente, attraverso una analisi delle situazioni più fragili e isolate, anche favorendo l’intermodalità tra i diversi sistemi di trasporto” e precisa “È un primo ma indispensabile passo necessario per rendere il nostro territorio alla portata dei finanziamenti regionali, europei e del PNRR a ciò dedicati, a partire sin dal prossimo anno, per non perdere importanti occasioni.”Per Salatiello, il punto di forza di questa scelta dell’Amministrazione è “la coesione territoriale fra i comuni limitrofi, perché è indispensabile pensare alle connessioni ciclabili come strade che portano i territori ad intrecciarsi. Questo è anche un elemento premiante per l’ottenimento dei fondi.”“Devo ringraziare di cuore sia l’iniziativa che la perseveranza del Sindaco di Terre del Reno Roberto Lodi, che è capofila e coordinatore del progetto” conclude l’Assessore.