• Mer. Feb 8th, 2023

Il primo giornale telematico di Cento

E’ tempo di bilancio per le bocce estensi

DiGiuliano Monari

Gen 5, 2015

bocceIl 2014 boccistico segna l’inizio di una nuova progettualità:
l’obiettivo è aprire sistematicamente i bocciodromi della provincia ai
giovani e alle attività sociali.

Giovani – La Fontana, La Porottese, Argentana, Bondenese e La
Ferrarese saranno impegnate con i settori giovanili, per tramandare
una tradizione che ha più di 2000 anni di storia. Istruttori federali
qualificati e volontari sono al lavoro con oltre 500 alunni delle
scuole primarie e secondarie inferiori del territorio per reclutare
nuove leve.

Disabili – Prosegue l’impegno verso l’utenza dei disabili mentali dei
CSR della provincia, grazie al progetto pluriennale del presidente
provinciale, Franco Cristofori, coadiuvato dal personale delle società
sportive Centese, Bondenese, La Ferrarese, Rinascente e Argentana. Il
numero di tesserati diversamente abili supera le 100 unità, 2/5 del
numero di atleti normodotati. Le bocce sono un momento fondamentale
per il recupero, il mantenimento e la promozione delle autonomie e
delle abilità di utenti con disabilità intellettivo relazionali.

Attività agonistica – le cifre parlano di un anno positivo: 33 le gare
organizzate tra promozionali (10), campionati (1 regionale junior e 3
fasi di provinciali), provinciali (12), regionali (5) e nazionali (2).
È ancora alto il numero di partecipazioni, che nel 2014 raggiunge
quota 2662 unità. Tra i ferraresi si conferma dominatore della
stagione e bandiera estense il portacolori della A.S.D. La Ferrarese,
Davide Zerbini, che chiude con 28 punti e 3 vittorie, nonostante i
consueti infortuni che lo limitano nel rendimento. Tra i cadetti, come
da pronostico, il migliore è Bruno Arnoffi, che con i suoi 25 punti
ritorna in A, seguito a ruota da Leonardo Gigli. Sempre tra i cadetti
arriva una bella vittoria in campo interregionale, con il porottese
Carlo Bergamini a trionfare nel trofeo Polident di Pistoia. Tra gli
junior bella stagione per l’under18 Alessandro Travaglini, che nelle
poche gare disputate tra i senior centra un secondo posto provinciale,
vincendo inoltre una regionale juniores a Venezia. Caccia (in foto) si
laurea campione regionale Under 14.  Le speranze delle bocce rosa sono
in mano alla giovane Gallerani (La Ferrarese) che cercherà il rilancio
nella prossima stagione.

Arbitrale – Si conferma miglior direttore Riccardo Antolini,
selezionato tra i “fischietti” dei campionati europei juniores di
Zurigo e aspirante direttore internazionale. Lo stesso Antolini, in
qualità di direttore d’incontro e coadiuvato a rotazione da Droghetti,
Marangoni e Ferraretti, è impegnato negli arbitraggi degli incontri
dei campionati italiani a squadre di Serie A e B.

Tesseramento – Il tesseramento agonistico 2015 segna un lieve calo (da
274 a 250) anche se la cifra non è definitiva. Bisogna però aggiungere
9 juniores, 500 tessere scuola e centinaia amatori, per un numero
complessivo di 1200 persone che gravitano attorno alla grande famiglia
del mondo boccistico ferrarese.

Riaprono i bocciodromi – La notizia più bella e attesa arriva a fine
anno: dopo lunghe trattative riaprono la Bondenese, affidata alla
gestione esperta del dirigente Neri, e la Vigaranese, con la
presidenza di Ferraretti.

“Un anno di bocce” – L’ufficio stampa FIB pubblica ancora una volta
“Un anno di bocce”, rassegna stampa del 2014 a cui si aggiungono
approfondimenti, schede tecniche, foto, regolamenti. La pubblicazione
sarà disponibile entro pochi giorni in formato pdf al sito
www.fibferrara.it e sarà inoltre acquistabile con stampa a colori con
offerta minima di 14 euro, cifra che sarà interamente destinata alle
attività riservate ai progetti per i settori giovanili. Per
informazioni, segreteria FIB Ferrara (lun, mer, ven dalle 15 alle 18),
tel. 053256007, e-mail ferrara@federbocce.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.