• Sab. Ott 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

FERRARA: PROSEGUE IL CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DELL’ARMA

DiGiuliano Monari

Ott 20, 2013

Di Giuliano Monari 

bicicletta-2 bicicletta-1 bicicletta

Continua, come di consueto, è l’attività di controllo del territorio messa in atto dagli uomini dell’Arma di Ferrara. Nelle ultime ventiquattro ore, i militari della Compagnia Carabinieri estense sono stati impiegati nelle zone GAD e centro in particolare, al fine di verificare situazioni di disagio segnalate dai cittadini residenti. L’impegno è stato affrontato con l’impiego di una quindicina di Carabinieri i quali hanno proceduto all’identificazione di 45 persone, di cui 28 stranieri e al controllo di 21 veicoli. Durante tali attività, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile in particolare, hanno proceduto al controllo di due persone, P.A., classe  1972 e V.A., bielorusso classe 1986. Immediatamente, i militari hanno potuto verificare come l’italiano, già gravato da precedenti di polizia, fosse alla guida del ciclomotore senza aver mai conseguito la patente di guida e senza alcuna copertura assicurativa. Per lui quindi, la denuncia per guida senza patente ma anche la sanzione amministrativa per aver circolato senza assicurazioni. Il ciclomotore è stato sequestrato. Le operazioni sono poi proseguite presso l’abitazione dell’uomo, dove i Carabinieri hanno accertato che in casa erano ospitati sia il bielorusso fermato poco prima con l’italiano che una donna ucraina, D.L., classe 1969. Sono così state trovate tre biciclette probabile oggetto di furto e poste in sequestro, visto che i due stranieri, che materialmente ne avevano la disponibilità, non sono stati in grado di giustificarne il possesso né la provenienza. I due ospiti quindi, sono stati denunciati per ricettazione mentre il solo bielorusso, oltre che di quel reato, essendo privo di qualsiasi documento, dovrà rispondere anche di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e inosservanza a decreto e ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale. In centro  invece, durante la notte, L.N. classe 1989, nel corso di uno dei tanti controlli messi in atto è stato fermato alla guida del proprio veicolo ed alla richiesta di fornire le proprie generalità si è rifiutato. Per tale motivo è stato condotto in caserma per gli accertamenti del caso a conclusione dei quali, è stato denunciato proprio per il reato di rifiuto di fornire le proprie generalità. Nel corso dei controlli sono state elevate contravvenzioni al codice della strada per circa 1000 euro.

Lascia un commento