• Mer. Giu 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Comunicato di fuoco degli attivisti 5 Stelle: L’ICEBERG “AFFARE PALAZZO PIOMBINI” COMINCIA AD EMERGERE: L’AUSL DICHIARA “NON IDONEI TRE UFFICI” E PER GLI ALTRI RICHIEDE UNA MONTAGNA DI DOCUMENTAZIONE ….. PER ORA NON SI SA NULLA DEI VIGILI DEL FUOCO …

DiGiuliano Monari

Mag 2, 2014

fila palazzo piombiniE’ firmato Cittadini attivi del  Gruppo promotore per la ricostituzione del M5S a Cento:  Nelson Zagni, Giuseppe Gambetta, Mauro Bernardi il comunicato che punta il dito sulla situazione di Palazzo Piombini, attuale sede del Comune di Cento. “Dopo che il Presidente della Consulta di Cento e Penzale Mauro Bernardi  ha richiesto ai competenti Uffici dell’AUSL e dei Vigili del Fuoco di verificare i requisiti di sicurezza, di salubrità e  di idoneità all’uso di uffici pubblici degli ex appartamenti di Palazzo Piombini solo il Movimento 5 Stelle di Cento è pubblicamente intervenuto prendendo posizione in modo chiaro e deciso affinchè sulla vicenda venga fatta piena chiarezza nell’interesse della tutela dei lavoratori ivi operanti, e dei cittadini che in quegli “uffici” si debbono recare e per i quali vengono spesi soldi pubblici. Non ci risulta che qualche altra formazione politica centese sia intervenuta su una questione tanto importante quale la sicurezza di decine e decine di lavoratori e dei cittadini che si debbono recare in quegli “uffici”!!! Non una parola hanno fatto sentire i Sindacati centesi e nemmeno la Rappresentanza sindacale dei lavoratori comunali … NESSUNO si è fatto sentire per chiedere che sia fatta chiarezza: né i rappresentanti dei così detti partiti del centrosinistra, ne quelli del centro o centrodestra, tutti zitti, a nessun altro interessano le condizioni di lavoro e sicurezza di quei lavoratori, e ciò proprio mentre con un’ipocrisia da spaccare la roccia vanno in piazza a festeggiare la “Festa dei lavoratori”. VERGOGNA! Solo un esponente politico centese è intervenuto sulla vicenda: il Sindaco Lodi sul Resto del Carlino del 20 aprile a pag. 17 ha dichiarato: “ Palazzo Piombini  … ha un ascensore accessibile e dai cittadini non sono pervenute lamentele. Di cosa parliamo?  …. Se questi sono i problemi, significa che a Cento non ci sono problemi ”  Ed invece di problemi ce ne sono e non pochi! Siamo venuti a conoscenza che alcuni addetti dell’AUSL hanno già fatto un sopralluogo ed  avrebbero  dichiarato tre uffici non idonei all’utilizzo a tale fine in base alla mancanza di requisiti di carattere igienico sanitario! Sarebbe inoltre stata richiesta una notevole quantità di documentazione che evidentemente al momento “non era disponibile” per estrarne copia  (molto strano, non dovrebbe essere tutto “agli atti” ?!). Nulla si sa ancora dei controlli di competenza dei Vigili del Fuoco (dovrebbero intervenire da Ferrara, sembra …) speriamo solo che nell’attesa delle loro verifiche non capiti qualche incidente grave a qualcuno, nel qual caso sarebbe molto imbarazzante spiegare i tempi lunghi di un sopralluogo che non dovrebbe avere particolari difficoltà ad essere eseguito in tempi ragionevolmente brevi: si tratta innanzi tutto di verificare il rispetto della normativa antincendio, per quanto riguarda le uscite di sicurezza, l’esistenza della scala antincendio, la presenza degli estintori, della segnaletica di evacuazione, ecc. ecc. Tutte cose che si accertano con una semplice “ispezione dei locali”, sono cose che si verificano ad occhio nudo e magari si fissano con una foto, e poi si stende un verbale  …. Rimaniamo in vigile attesa perché è proprio dalla verifica dei vigili del fuoco che ci aspettiamo le “risultanze “ più interessanti su qui locali. Intanto alleghiamo al presente comunicato una foto che documenta ai cittadini tutti  come sia comoda l’attesa per coloro che si debbono recare all’Ufficio protocollo: un corridoio stretto senza una sola sedia (altrimenti non si passa!) e le persone stanche che vogliono sedersi si “accomodano” sui freddi gradini della scala! Il  Sindaco passa e vede, ma siccome “non sono pervenute lamentele”  ritiene che sia normale che gli utenti siedano sulle scale! Il Movimento 5 Stelle di Cento ritiene che già quelle persone sedute sui gradini siano un segnale inequivocabile della pessima sistemazione di quegli uffici, e che – se confermata – la notizia dell’inidoneità di tre uffici faccia sorgere preoccupanti domande sul come si è proceduto in questa vicenda. Il fatto che i Vigili del fuoco non siano ancora intervenuti non è buon segno, vedremo le risultanze. Tutti gli sviluppi della vicenda saranno prontamente portati a conoscenza dei cittadini centesi che sono i più diretti interessati di come vengono spesi i loro soldi .

Lascia un commento