• Sab. Dic 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Il progetto “LEAN” vede capofila la centese Centoform

DiGiuliano Monari

Nov 10, 2015

centoform progetto leanDalla Polonia, alla Turchia, dalla Romania, al Belgio e Norvegia: da referenti industriali e universitari di queste realtà sarà composta la delegazione che l’11 e 12 novembre sarà alla sala conferenze di Centofom (a partire dalle ore 9.00 in via Nino Bixio a Cento) e che poi prenderà contatto con esperienze imprenditoriali di spicco del Centese. Si tratterà di un “calcio d’inizio”, per usare un gergo calcistico, per il progetto Lean dell’ente formativo Centoform (www.centoform.it) premiato dall’Unione Europea. In sintesi l’Agenzia Nazionale “Erasmus + Isfol”  ha approvato e ammesso a finanziamento il progetto “LEAN” incentrato sulla Lean Manufacturing ovvero come addestrare e rendere più efficienti la dinamiche e le procedure di produzione nel manifatturiero, tenendo in conto l’esigenza di una formazione professionale all’avanguardia e continua. Il programma – ideato e strutturato da Centoform – è stato selezionato insieme ad altri 23 a livello nazionale su un totale di 276 proposte e si adatta a diversi ambiti formativi (scuola superiore, centro di formazione professionale, università e azienda) ed avrà durata biennale.

Centoform, con il supporto della realtà sorella Phorma Mentis (sempre con sede a Cento e specializzata in collaborazioni internazionali) è alla guida di un partenariato internazionale composto da nove “attori” tra pubblico e privato: parteciperanno l’Università Politecnico di Rzeszow  (Polonia), l’Università di Lovanio (Belgio), l’Università di Harran (Turchia), l’Università di Stavanger (Norvegia), il Liceo tecnologico di Mirsa (Romania) oltre le aziende Fava S.p.a. (con sede proprio a Cento), la Volvo Cars (Belgio) e Ertekin Motor Ve Pompa San.ve Tic. A.S. (Turchia).  Il progetto LEAN nasce da una specifica sinergia con il supporto di aziende locali con il centro di ricerca Centec (Unife) e il laboratorio dedicato alla Lean ubicato all’interno dell’ ISIT “Bassi Burgatti” in via Rigone sempre nella città del Guercino.

“Oltre a rappresentare un’opportunità di crescita e confronto con le altre realtà internazionali coinvolte, il progetto sarà un’occasione di conoscenza e scambio per il territorio centese” commentano da Centoform.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.