• Mer. Feb 28th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

Noi Che…: “Casa Pannini e ‘Ente Territorio’, due esposti” – Mattarelli, “se ci sarà bisogno di me per le prossime elezioni ci sono”

DiGiuliano Monari

Feb 25, 2015

mattarelli febbraio 2015Di Giuliano Monari

“Perché una conferenza stampa, perché puntando sulla correttezza dei media vorrei che il mio messaggio arrivasse ai cittadini”. È con queste parole che il consigliere di minoranza Marco Mattarelli ha aperto la conferenza stampa per illustrare nel dettaglio l’attività svolta dal suo gruppo negli ultimi mesi. “Non è vero che manca una opposizione a Lodi – attacca sconfessando quanto apparso su alcuni social-network -, esiste una linea ben precisa che io seguo da tre anni e che punta a fare chiarezza su, economia, sicurezza e ambiente nel Comune di Cento”. Come primo punto l’economia: “non voglio che vengano sprecati i soldi dei cittadini ed ecco perché ho fatto due esposti alla Procura. La seconda cosa, la srl neonata Ente Territorio alla cui presentazione ho dato un voto di astensione, ritenendo in buona fede l’idea ragionevole. Quando però ci è stato consegnato il parere del revisore dei conti e del dirigente che avevano gli stessi dubbi che avevo io, allora questi dubbi andavano esposti, ed ecco che ho fatto l’esposto alla Corte dei Conti. I dubbi riguardano il progetto, ed in particolare l’articolo 2, che consente di fare operazioni bancarie e immobiliari, che secondo me non sono coerenti con l’oggetto societario, e poi gli amministratori non sono opportuni, la nomina della moglie del vicesindaco ha provocato la crisi di giunta con la dimissione del vice sindaco stesso, e la presidente Carlotta Gaiani, che stimo personalmente, essendo in predicato per diventare membro del Consiglio di Indirizzo mi sembra che non sia compatibile. Ma ciò che più preoccupa è che una srl che avrà dei problemi di bilancio”. Terzo argomento che “vorrei portare all’attenzione della popolazione centese, la Sim Bianca, in quell’area il piano organico del centro storico prevede uno sviluppo urbanistico residenziale e commerciale. Poi il bilancio preventivo del Comune: se dovessero calare i trasferimenti dai vari Enti potrebbero venire a mancare parecchi soldi per la copertura economica. Come bilancio consolidato del Comune di Cento, in totale, ci sono circa 100 milioni di debiti tra CMV e Comune stesso. E poi, quando saranno finite le scuole avremo, tutti noi come cittadini, pagato la bella cifra di 16 milioni”. Ultimo tema che “vorrei portare a dibattito: Le banche. Il fatto che, unica in Italia, Cento abbia due banche con sede e ‘testa’ di comando in loco, merita di essere portata all’attenzione della città e vorrei, in merito, avviare un dibattito con la cittadinanza”. Il secondo esposto che “ho presentato riguarda il percorso che ha portato l’amministrazione a decidere di rilevare Casa Pannini per una cifra di 850.000 euro, tenendo conto del momento di difficoltà economiche generalo”. Per quanto riguarda l’ambito prettamente politico – ha detto Matarelli – “ci stiamo predisponendo con un discorso organico in funzione delle amministrative del 2016. Il percorso dovrà avere l’obiettivo di creare qualcosa di alternativo, non contro, al PD. Comunque deve nascere un progetto organico che sia alternativo al PD, considerato che il centrodestra a Cento è poco, o pochissimo attivo. Apriamo quindi un dialogo – ha chiosato – per cercare di costruire una squadra capace di governare in modo alternativo al PD. Infine, se ci sarà bisogno di me come candidato, sono disponibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.